Essere genitori oggi, incontro sull’età adolescenziale a Grottammare

GROTTAMMARE – Conoscere l’adolescenza per affrontarla come genitori è il tema dell’appuntamento che giovedì 15 luglio chiuderà il ciclo di incontri dedicato alle diverse fasi della crescita dei figli.

L’iniziativa si terrà nella Sala Kursaal (e non in piazza Capponi come in altre sedi indicato), alle ore 21.15, ingresso gratuito. Interverrà la psicologa ed esperta di coaching adolescenziale Roberta Cesaroni.

Per partecipare all’evento è fortemente consigliata la prenotazione al numero 0735.739228 (ufficio servizi sociali, orario 9-13), dal momento che l’ingresso alla sala Kursaal sarà possibile fino al raggiungimento dei posti disponibili. La presenza prevede l’obbligo di indossare la mascherina. Per rendere l’evento accessibile a tutti sarà garantito il servizio d’interpretariato della lingua dei segni.

Essere genitori oggi. Primi passi per la vita” è un’azione che rientra tra gli obiettivi del progetto triennale GOALS, ovvero, quello di  combattere la povertà educativa minorile. L’iniziativa è organizzata in collaborazione con l’associazione SordaPicena e la coop. Capitani Coraggiosi.

“La famiglia – afferma l’assessore all’Inclusione sociale, Monica Pomili – è il primo contesto educativo nel quale vengono appresi i valori umani e siamo convinti che, ora più che mai, certe occasioni di crescita, condivisione e confronto servano a fornire suggerimenti e piccole soluzioni che spesso possono sfuggire per migliorare il rapporto con i ragazzi.

Questi incontri  hanno come obiettivo principale quello di conoscere meglio il ‘mondo dei figli’ e questa volta si parlerà di quello adolescenziale, una fase della vita caratterizzata dal distacco dai genitori e da una continua ricerca di una nuova identità e di autonomia e, per i genitori, è un vero e proprio terremoto fisico e psichico che spesso crea forti preoccupazioni e difficoltà.

Credo che la collaborazione tra istituzioni e genitori nel difficile compito di educare sia fondamentale. I nostri ragazzi rappresentano una risorsa per il futuro e noi dobbiamo aiutarli a crescere, anche attraverso il supporto ai genitori”.

 

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...