Grottammare: natanti in spiaggia, la sosta va autorizzata


GROTTAMMARE – Entro il 20 maggio, va richiesta l’ autorizzazione alla sosta delle imbarcazioni sull’arenile pubblico. Moduli di domanda  e ulteriori informazioni sono reperibili all’ufficio Demanio Marittimo. L’uso delle aree demaniali destinate all’alaggio e alla sosta delle imbarcazioni è entrato nel novero dei Regolamenti comunali nel luglio 2015.  Il Regolamento stabilisce che le aree di alaggio e rimessaggio imbarcazioni, da pesca e da diporto, sono individuate dal Comune nel Piano di Spiaggia, siano esse in concessione siano esse libere.

Le aree di rimessaggio libero del Piano di spiaggia in vigore sono due. L’ area di rimessaggio 1 è posizionata a sud dello stabilimento balneare “Colibrì”, il fronte mare è di 20 metri e può accogliere circa 11 imbarcazioni. L’ area di rimessaggio 2  si trova a sud del circolo velico “Le Grotte”, il fronte mare misura 80 metri  e può accogliere circa 36 imbarcazioni;

Tra le novità più importanti introdotte dal regolamento, inoltre, c’è l’obbligo per i concessionari di spiaggia di tenere e aggiornare regolarmente un registro di presenza, anche in formato elettronico; mentre per le aree di rimessaggio libero, è compito del Servizio Demanio Marittimo definire il numero massimo delle imbarcazioni accoglibili e tenere un registro in cui devono essere annotati i dati delle imbarcazioni entro il 20 maggio di ogni anno.

Il registro delle imbarcazioni deve contenere i seguenti i dati identificativi dell’unità (numero, nome o descrizione); i dati anagrafici del proprietario e recapiti telefonici; la fotografia dell’unità.  Il testo integrale del regolamento è pubblicato al seguente link: http://www.comune.grottammare.ap.it/documents/632299697_Regolamento.pdf

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...

Lascia un commento