Concorso di Poesia

Con la mostra di Arnaldo Pomodoro si inaugura ad Urbino la nuova Galleria Albani

URBINO – Ad Urbino si avvicina il momento dell’inaugurazione della nuova Galleria Albani. Mercoldì prossimo 18 aprile, alle 17, si apriranno ufficialmente gli spazi espositivi  con accesso da Via Mazzini. Gli ambienti che fino a qualche anno addietro erano sede di una libreria e di altri servizi, sono stati accuratamente restaurati e attrezzati per diventare una galleria d’arte pubblica che funzionerà tutto l’anno.

La gestione, come da regolamento approvato in Consiglio comunale, è affidata a una commissione presieduta dall’Assessore alla Cultura Vittorio Sgarbi. Su nomina del sindaco, fanno parte della commissione  l’organizzatore di tante mostre ed eventi culturali Carlo Bruscia; il professor Roberto Budassi, docente del Liceo Artistico “Scuola del Libro” di Urbino; l’artista Adriano Calavalle;  il poeta e scrittore Umberto Piersanti, e il professor  Stefano Pivato, già rettore dell’Università degli Studi di Urbino.

La commissione, in accordo con l’Amministrazione comunale, vaglierà proposte di progetti espositivi, e potrà essa stessa proporre mostre e iniziative.   La prima esposizione in calendario è dedicata alle opere grafiche di Arnaldo Pomodoro, che saranno proposte al pubblico dal 18 aprile al 17 giugno (ingresso libero). Il progetto è nato grazie al rapporto avviato con l’importante Stamperia d’Arte 2RC di Roma, un’istituzione che ha lavorato e lavora con i maggiori artisti al mondo che producono opere di grafica.  Intanto è in via di definizione anche la mostra successiva, dedicata alla Bibbia di Chagall.

«Con grande piacere e orgoglio –dice il sindaco Maurizio Gambini– saluto l’avvio delle attività della Galleria Albani.   La città di arricchisce di un nuovo spazio espositivo nel cuore del centro storico, uno spazio fortemente voluto dall’Amministrazione comunale con lo scopo di ampliare l’offerta culturale di Urbino.  La Galleria Albani ha tutte le caratteristiche per diventare un punto di riferimento nazionale. Le interazioni e le sinergie che essa può favorire rappresentano un patrimonio dalle immense potenzialità. Colgo l’occasione per ringraziare l’Assessore alla Cultura Vittorio Sgarbi, il quale ha subito creduto in questo progetto; il Consigliere comunale Giuseppe Balduini, che ha seguito con impeto e puntiglio la nascita della galleria; i dipendenti del Comune di Urbino che hanno lavorato per rendere possibile l’allestimento e il funzionamento di un luogo, di cui in città si avvertiva la  mancanza. Ringrazio tutte le Istituzioni  e la Stamperia d’Arte 2RC, che aprendosi al dialogo e alla collaborazione hanno dato forza e rappresentatività alla nuova galleria».

«La città di Urbino –dice l’assessore alla Cultura Vittorio Sgarbi– apre con entusiasmo una nuova sede per l’arte contemporanea: è la civica galleria d’arte Albani, uno spazio di grande lindore che attende luce e vita dalle opere, con una particolare e prevalente vocazione all’esperienza della grafica e dell’incisione, specialmente radicate nella tradizione di Urbino. È anche per questo che, in attesa della Bibbia di Chagall, di valore e interesse universale, si aprirà l’attività della nuova e luminosa galleria con una mostra della attività grafica di Arnaldo Pomodoro, nell’arco di quarant’anni. Artista astratto, impegnato a tradurre in forme i pensieri, Pomodoro, attraverso la grafica, acquatinta e calcografia su due lastre di rame stampate su carta di Fabriano in strettissime tirature, intende individuare una essenza segreta del linguaggio artistico. Impronte di pensieri, sempre acuminati come frecce, geroglifici, graffiti preistorici, testimonianza di una visione primordiale in un tramando, senza soluzione di continuità, fra mondo primitivo e mondo contemporaneo. Così, aprire con Arnaldo Pomodoro vuole dire risalire alle origini, agli archetipi dell’arte. Una vera inaugurazione».

La collaborazione con la Stamperia d’Arte 2RC è un passaggio molto interessante per la Galleria Albani.  Stiamo infatti parlando di una realtà nota in tutto il mondo per il lavoro di grandissima qualità fatto a partire dagli anni Sessanta, grazie all’impegno dei fondatori, Valter ed Eleonora Rossi, assieme al cugino Franco Cioppi.  La 2RC annovera fra i propri autori nomi di primissimo piano della grafica mondiale. Ne citiamo solo alcuni: Alberto Burri,  Juan Mirò, Lucio Fontana,  Henry Moore,  Giacomo Manzù, Francis Bacon, Gio e Arnaldo Pomodoro,   Francesco Clemente,  Enzo Cucchi, Pierre Soulages,  George Segal e  Graham Sutherland. Con Urbino è subito nata una forte sintonia, e gli sviluppi futuri potranno essere molto significati.

All’interno della Galleria Albani opererà stabilmente anche una stamperia d’arte. Con bando pubblico lo spazio è stato assegnato a Carla Luminati, giovane titolare della Stamperia Ca’ Virginio. La mostra sarà aperta con il seguente orario: 10-13 / 16-19. Martedì chiuso

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...