La Madama Butterfly al parco di Villa Pacifici di Marino del Tronto

ASCOLI PICENO – Nell’incantevole scenario del parco di Villa Pacifici a Marino del Tronto, venerdì 27 luglio, ore 21.30 va in scena “Madama Butterfly” per voce narrante, canto e pianoforte. Lo spettacolo, a cura dell’associazione culturale “Cretto”, ripropone, con l’opera pucciniana, una felice sintesi tra l’opera lirica e la suggestione di luoghi spesso poco conosciuti. In caso di pioggia l’evento si svolgerà presso il teatro del Pala Folli in Via della Cardatura, Zona Industriale, Ascoli Piceno (Per qualsiasi info chiamare il 333.9692360).

Paesi e città in opera”, questo il titolo del progetto culturale. Dopo il debutto dello scorso anno con “Tosca” e l’allestimento, un mese fa, a Castel Folignano de La Traviata sempre per voce narrante, canto, quartetto d’archi e pianoforte, questa volta grazie all’intervento della Regione Marche e di altri sponsor privati, sarà possibile vivere la grande musica in luoghi di suggestiva bellezza come, nel caso di Madama Butterfly, nella settecentesca villa dei Pacifici, prima e poi dei Panichi e infine dei Partini.

Il parco è caratterizzato da alberi secolari che ora faranno da sfondo all’opera pucciniana in un allestimento per voce narrante e quadri nei quali verranno riproposte le arie più importanti dell’opera con l’accompagnamento musicale dei musicisti dell’Istituto Vivaldi di San Benedetto del Tronto.

“I ragazzi del “Cretto” – ha commentato il Vice Presidente del Consiglio regionale, Piero Celani – già da alcuni anni propongono con slancio creativo progetti di grande validità culturale e sono certo che anche questo allestimento pucciniano saprà coniugare, con viva soddisfazione del pubblico, una serata di cultura in un ambiente secolare di rara bellezza”.

Intanto per il prossimo mese di settembre, sempre la Regione Marche ed ancora su iniziativa del Vice Presidente Piero Celani ha finanziato un interessante progetto che, con il Coro del Ventidio Basso, proporrà un concerto lirico in una cantina del Piceno nell’anniversario del riconoscimento della DOC al Rosso Piceno.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...