Ancona dice stop alla plastica in spiaggia, ordinanza restrittiva del Comune


ANCONA -Stop alla plastica in spiaggia. Il Comune di Ancona ha emanato un’ apposita ordinanza in tal senso. E’, infatti, fatto divieto:  a) l’utilizzo di posate, piatti, bicchieri e cannucce monouso in materiale plastico non biodegradabile e/o compostabile lungo le spiagge ed i litorali del territorio comunale, compresa l’area portuale.

b) Utilizzo dei suddetti oggetti in materiale non biodegradabile e/o compostabile per la somministrazione e la distribuzione a qualsiasi titolo di alimenti e bevande da parte degli esercenti le attività artigianali e commerciali in sede fissa e su aree pubbliche per il consumo sul posto, le attività di somministrazione di alimenti e bevande permaneti e temporanee, le attività di catering, le attività balneari e, infine, di qualsiasi soggetto organizzatore di eventi, manifestazioni, sagre e degustazioni.

Le violazioni ai divieti stabiliti con la presente ordinanza sono sanzionate ai sensi del “regolamento per la determinazione e per l’applicazione delle sanzioni amministrative di natura pecuniaria” approvato con deliberazione del Consiglio comunale n. 100 del 15/7/2003. Una multa variabile da 77 ai 500 euro.

Ci saranno anche varie iniziative di sensibilizzazione e informazione nelle scuole e con gli operatori balneari: nei primi giorni di giugno a Palombina Festa di inizio della prima estate plastic free.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...