ADMO LEAGUE 2016: scuola e solidarietà per il bene dei cittadini

ASCOLI PICENO – La solidarietà scende in campo anche quest’anno per la seconda edizione del torneo provinciale di calcio a undici tra studenti di Istituti Superiori di Ascoli Piceno e San Benedetto del Tronto.

ADMO e AVIS delle sezioni di Ascoli Piceno e San Benedetto del Tronto, con il patrocinio del Comune di Ascoli Piceno, continuano il lavoro di educazione alla donazione attraverso lo sport rivolgendosi agli studenti con lo slogan:”Prendi a pallonate l’indifferenza”, un modo di coinvolgere i ragazzi in una pratica sportiva a loro cara e riflettere sul valore della solidarietà portando aiuti concreti nella sfera del dolore con lo strumento fondamentale della donazione.

La scuola interpreta il ruolo di centrocampista, fondamentale nella crescita culturale della società, che crea gioco diventando il mentore della solidarietà, insegnando ai ragazzi il valore del gesto per il bene comune e agevolando le iniziative di collaborazione con le associazioni che operano nel sociale.
Il torneo ADMO LEAGUE 2016, visto l’alto valore morale, etico e sociale, è stato inserito nel programma dei Giochi Studenteschi 2016 dall’Ufficio IV° Ambito Territoriale Scolastico di Ascoli e Fermo.

Sono previsti vari incontri eliminatori divisi su due aree geografiche: ad Ascoli Piceno le dispute si effettueranno sul campo sportivo dell’Istituto Agrario “Ulpiani”; a San Benedetto del Tronto si giocherà nel campo sportivo “Ciarrocchi” della Società Sportiva Porto D’Ascoli.

La finale, prevista per il 21 maggio, si terrà allo Stadio Del Duca grazie alla disponibilità della società Ascoli Picchio F.C. 1898, salvo esigenze della squadra del Monticelli per i play-out, nel qual caso si svolgerà sul campo sportivo comunale di Monterocco.

Dieci gli Istituti scolastici che parteciperanno al torneo e che hanno ricevuto la solidarietà di altrettante dieci imprese locali che si sono fatte carico di fornire le divise alle squadre.

Il territorio ascolano non è scevro alle iniziative benefiche e, oltre all’equipaggiamento, gli studenti potranno usufruire di due pullmann e del servizio della Croce Rossa Italiana Comitato di Ascoli Piceno.

La Fondazione Cassa di Risparmio è stata la prima ad accogliere la nostra richiesta di collaborazione – spiega Elvezio Picchi responsabile ADMO sezione di Ascoli – e la risposta delle aziende coinvolte è stata straordinaria. Sette aziende hanno fornito le maglie di gioco. Non ci sarà una graduatoria dei più bravi, il sistema di questo torneo deve essere coinvolgente e improntato sulla correttezza e solidarietà. Ecco perché abbiamo stabilito due finali e le squadre finaliste saranno due di Ascoli e due di San Benedetto estratte a sorte. Noi ci adoperiamo, anche con interventi nelle assemblee di Istituto, nella promozione di sangue e midollo osseo perché per le persone con malattie onco-ematologiche, dopo le cure di farmaci e chemioterapia, l’unica speranza rimane il trapianto di midollo osseo. Voglio ringraziare i professori perché sono stati il motore di questa iniziativa. Senza di loro sarebbe stato molto difficile organizzare il torneo e sono stati l’interfaccia di ADMO nelle scuole. Con il solo provveditorato non si sarebbe potuto fare nulla. I professori sono la nostra punta di diamante”.

Anche il sindaco Guido Castelli, durante la presentazione dell’evento, ha condiviso il messaggio di questa iniziativa: “E’ una iniziativa straordinaria perché combina gli elementi della società: le aziende, i ragazzi e la solidarietà. Grazie a voi si riprende una bella usanza tra gli studenti, quella dei tornei studenteschi che acquista valore con il messaggio della donazione e contagiate i ragazzi verso l’approccio alla vita”.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento