Affettività e Sessualità possibile nella disabilità, convegno a Grottammare

GROTTAMMARE – “Affettività e Sessualità possibile nella disabilità”. Questo il tema del convegno che si terrà sabato 7 maggio al Residence Club Le Terrazze a Grottammare. Il convegno intende sensibilizzare e avviare un dibattito sulla complessa tematica della vita emotiva: dalla vita affettiva al desiderio di intimità. Esso è rivolto ai familiari delle persone con disabilità, agli operatori, agli educatori e i volontari e tutte le figure professionali che a vario titolo operano con la disabilità. L’ evento è organizzato a cura dell’ Uici (Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti) con il  patrocinio di i.ri.fo.r, Regione Marche, Comune di Grottammare.

Nutrito e ampiamente qualificato il numero dei relatori. Dr.ssa Luisa Di Pietro psicologa psicoterapeuta (Educare all’affettività e sessualità, il bisogno di amare e di essere amati).  Dr. Domenico De Bernardinis, psichiatra dirigente medico Asur Teramo e docente Università di Chieti (Tra negazione e identificazione: quale sessualità per la disabilità?). Dr. Max Ulivieri presidente associazione Loveability (Il corpo non è una prigione).

E poi la dr.ssa Anna, aspirante LongGiver associazione Loveability (Testimonianza di un aspirante assistente sessuale), dr.ssa Katia Caravello psicologa, componente Direzione Nazionale UICI (Affettività e sessualità: quale aiuto ai figli con disabilità visiva?).  Dr. Vinicio Alessandroni Dirigente Area Vasta 5 (Pregiudizi e contraddizioni della sessualità nella persona disabile in famiglia e nei servizi: come affrontare i bisogni?)

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento