AGGIORNAMENTO / San Benedetto: tragedia sfiorata al cantiere, due feriti di cui uno grave trasportato in eliambulanza al Torrette

eliambulanza

SAN BENEDETTO – Il bilancio poteva essere pesantissimo, come le tonnellate di cemento fresco piombate dal solaio appena terminato all’interno del cantiere della nuova concessionaria Jeep lungo la Statale 16 a San Benedetto. Alla fine si contano due i feriti di cui uno gravissimo: si tratta del titolare della ditta Alba costruzioni, che dopo essere stato rianimato è stato trasportato in eliambulanza a Torrette.

In un tweet dei Vigili del fuoco, postato negli attimi concitati delle operazioni di soccorso, si parlava di una vittima, ma fortunatamente al momento non risultano morti. L’altro operaio ferito, estratto per primo dalle macerie, è stato invece trasferito in codice rosso al vicino ospedale Madonna del Soccorso.

Inizialmente si parlava di diverse persone travolte dal crollo, ma fortunatamente quasi tutti sono riusciti a mettersi in salvo. “Avevano appena completato la gettata di cemento, poi abbiamo sentito un forte boato, erano da poco passate le 15” – hanno raccontato alcuni testimoni che vivono nelle vicinanze.

Ma qualcosa è andato storto e ora sarà compito dei Carabinieri della compagnia di San Benedetto, e all’ispettorato del lavoro ricostruire la dinamica dell’incidente e le responsabilità. La Procura di Ascoli Piceno aprirà un fascicolo. Sul posto anche la Polizia Locale per regolare il traffico lungo l’Adriatica e numerosi mezzi di soccorso, tra ambulanze e vigili del fuoco.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com