Al via ad Ancona una scuola per abilità speciali

Pagina singola - 4 (mobile, www.tmnotizie.com)

ANCONA – Giovedì 16 novembre apre ad Ancona, per soli quattro mesi, la prima scuola al mondo di abilità speciali (dall’inglese SCHOOL FOR SPECIAL SKILLS). Si tratta del nuovo progetto dell’associazione giovanile “Casa dei giovani Piero Alfieri”, impegnata nel campo dell’educazione giovanile, in collaborazione con la Cooperativa sociale “Centro Papa Giovanni XXIII, da vent’anni attiva nel mondo della disabilità.  Il progetto è patrocinato dal Comune di Ancona. “Insuperabili” è il nome di questa innovativa scuola formativa e informativa: un percorso di quattro incontri che nasce dall’esigenza di sensibilizzare i giovani al mondo della disabilità. Un cammino fatto assieme ad altri giovani, per aiutare quest’ultimi ad avvicinare una persona disabile senza la paura di ciò che non si riesce a capire o gestire.

“Nell’ambito dei servizi sociali-  spiega l’assessore alle Politiche sociali Emma Capogrossi–  il settore della disabilità e quello meglio articolato e organizzato, ma è necessario continuare a lavorare per creare occasioni di conoscenza, dando valore alle singole personalità dei ragazzi disabili. Spesso si ha paura di ciò che non si conosce. É qui che si deve intervenire con una campagna di educazione e formazione, impegno che il Comune sta portando avanti con i ragazzi delle scuole, che abbiamo già illustrato alla città nei giorni scorsi. I disabili hanno dei limiti, ma sono anche delle grandi risorse per la comunità e, come tutti i giovani, anche loro hanno il bisogno e la necessità di comunicazione con gli altri. Con tutti, non solo con i disabili.  La vera sfida per le istituzioni è lavorare sull’inclusione, sulla reciproca conoscenza. Questa iniziativa consiste in quattro occasioni di incontro fondamentali per la crescita e la formazione di tutti i giovani, disabili e non”.

“Ho sempre seguito da vicino il lavoro di Piero Alfieri- aggiunge l’ assessore Stefano Foresi- ora quello di suo figlio e della sua associazione, e l’impegno del Centro Papa Giovanni. La disabilità e l’integrazione sono sempre state delle tematiche cui come Amministrazione dedichiamo tempo ed energie. Ora mi sento di sottolineare che un’iniziativa di questo tipo, nata dai giovani per i giovani, è il segno che i ragazzi sono interessati e motivati, sensibili ed attenti a questo tipo di tematiche e non solo.”

“C’è ancora tanto da camminare per l’abbattimento delle barriere – spiega da parte sua  Andrea Alfieri Padiglioni (vicepresidente dell’Associazione “Casa dei giovani Piero Alfieri”) – e spesso le più forti sono costruite proprio da noi giovani. La disabilità incute timore e il mito della perfezione induce a ghettizzare chi non è abile a tutto”.

Il progetto educativo vuole aiutare i giovani a sviluppare un nuovo tipo di approccio: guardare il bello nella persona disabile, partendo da ciò che sa fare, dalle sue risorse. Le quattro “lezioni” si terranno sempre alle ore 21:15, presso il Teatro “Cesare Traù” di Ancona (Piazzale Camerino, 3, Ancona). Si inizia GIOVEDÌ 16 NOVEMBRE con Giorgia Sordoni, vicepresidente e coordinatrice della Cooperativa “Centro Papa Giovanni XXIII”, in prima linea nell’organizzazione del progetto, esperta di comunicazione e relazione con la persona disabile.

Il secondo incontro, GIOVEDÌ 14 DICEMBRE sul tema della sessualità e dell’amore sarà affidato ad Anna Contardi, coordinatrice nazionale dell’”Associazione Italiana Persone Down” e presidente dell’”European Down Syndrome Association”. L’incontro di GIOVEDÌ 18 GENNAIO è dedicato alle testimonianze di chi è davvero insuperabile: gli atleti del Comitato Italiano Paraolimpico. Si ascolteranno le storie di alcuni atleti che hanno fatto dello sport la loro arma vincente. Il progetto si conclude GIOVEDÌ 15 FEBBRAIO con Emanuela Passeri, presidente della Cooperativa sociale “Lavoriamo Insieme”, e Patrizia Massa, prof.ssa di sostegno all’”IIS Einstein-Nebbia” di Loreto (AN). Si parlerà di lavoro e futuro per i ragazzi disabili.

La partecipazione ai quattro incontri è totalmente gratuita e non vi è necessita di iscriversi. Il progetto è pensato e realizzato per il target giovanile, ma la partecipazione è aperta a tutti. Parlare, capire, abbattere. Sono queste le parole chiavi del progetto “INSUPERABILI”, la scuola dove tutti sono in-super-abili.

Contatti: Andrea Alfieri Padiglioni (Vicepresidente Associazione “Casa dei giovani Piero Alfieri”) Cellulare: 3398728582  mail: alfieriandrea.aa@gmail.com  www.giovanipieroalfieri.it

Giorgia Sordoni (Vicepresidente e Coordinatrice Coop. “Centro Papa Giovanni XXIII”) Cellulare: 3939046151 Email: g.sordoni@centropapagiovanni.it  www.centropapagiovanni.it

Sara Baldi (Ufficio Comunicazione Coop. “Centro Papa Giovanni XXIII”) Cellulare: 3389010554. Email: s.baldi@centropapagiovanni.it  www.centropapagiovanni.it

 

 

print

Commenti

commenti

Articoli collegati

In caricamento...