Alla Bit di Milano il sindaco Ricci racconta la vittoria di Pesaro2024: «Una città-orchestra che suona la melodia di rinascita»


PESARO – Pesaro Capitale Italiana della Cultura protagonista della Bit di Milano. «La chiave del nostro successo? È stato il tema della città-orchestra, dove ognuno suona il proprio strumento per una melodia di rinascita». Intervenuto alla Borsa Internazionale del Turismo, il sindaco Matteo Ricci racconta Pesaro2024. «Una vittoria dedicata a Kharkiv, come noi Città Creativa della Musica UNESCO, che abbiamo deciso di adottare e aiutare concretamente. Grazie alla collaborazione con il Comune di Ancona sono arrivati a Pesaro alcuni giovani talenti della musica. Tra questi la piccola pianista Diana, che ora studia al Conservatorio Rossini».

Sostenibilità, transizione ecologica, innovazione e cultura, «sono le grandi sfide epocali che ci aspettano, allo stesso tempo sono i temi su cui si è basato il dossier de “La natura della cultura”, un progetto che vedrà protagonisti tutti i comuni della provincia».

La vittoria pesarese è una grande opportunità per tutta la regione, lo ha ricordato Ricci: «Non è bello competere tra città, ma in questo caso la competizione ha aumentato il livello qualitativo. Saranno anni di promozione per tutto il territorio. Il 2022 e 2023 dovranno essere anni di lancio e avvio della progettazione. I ringraziamenti al vice sindaco Daniele Vimini, che ha seguito il progetto vincente. Un ringraziamento anche a Marco Fioravanti, sindaco di Ascoli Piceno, perché da subito abbiamo deciso di portare avanti insieme entrambi i progetti, per farne un grande elemento di sviluppo per le Marche».

Ieri il sindaco di Pesaro ha partecipato alla cerimonia di apertura dell’anno di Procida2022: «Una festa incredibile – ha commentato – rafforzata dalla presenza del Presidente della Repubblica. Come ha detto ieri Mattarella dalla cultura può arrivare un grande messaggio per la pace. Questo è lo spirito che vogliamo portare avanti».

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...