Allerta arancione in Riviera: San Benedetto prepara la task force, occhio ai sottopassi

SAN BENEDETTO – Convocato dal sindaco Pasqualino Piunti, si è riunito oggi pomeriggio il tavolo di gestione delle emergenze meteorologiche. È stata infatti diramata l’allerta arancione per il Sud delle Marche, anche se, dagli ultimi dati della Protezione civile, sembra che il maggiore rischio sia per la zona 5 , cioè per l’interno della provincia di Ascoli.

Il pericolo deriva dalla possibilità di picchi di pioggia con maggiori probabilità a partire dal primo pomeriggio. Il tavolo ha preso in esame il tema critico della gestione dei sottopassi e tutti hanno concordato sul fatto che il problema maggiore deriva dall’accumulo di rifiuti solidi sui punti di aspirazione delle pompe che per questo non riescono a funzionare a dovere.

Per questo si è deciso, su proposta del vicesindaco e assessore ai lavori pubblici Andrea Assenti, di attivare, grazie a personale comunale reperibile, ai volontari di Protezione civile e al personale di Azienda Multiservizi spa, un presidio costante sui sottopassi per la durata dell’emergenza.

Queste persone, supportate da mezzi autospurgo di dite private, dovranno sia monitorare il deflusso delle acque sia intervenire per rimuovere il fogliame e le buste di plastica che , in questi casi, spesso otturano le griglie , sia ancora riattivare le pompe in caso di blocco.

L’intervento degli autospurgo può essere determinante per abbassare il livello dell’acqua e consentire al personale di lavorare in sicurezza.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...