Allo sculture ascolano Giuliano Giuliani il Premio Mugellini 2021 per le arti visive


POTENZA PICENA – Si chiude con grande successo di critica e di pubblico la VI  edizione del Mugellini Festival con l’applauditissima esecuzione dei  pianisti  di fama mondiale l’ucraino Vasyl Kotys ed il ceco Ivo Kahanek del Concerto n.4 op.58 e il celeberrimo Concerto n.5 op.73 “Imperatore” di Beethoven,  accompagnati  dall’Orchestra Filarmonica Marchigiana, sotto la direzione del Maestro polacco Bartosz Zurakowsky.

Dopo i primi tre concerti per pianoforte e orchestra che hanno visto  i giovani pianisti Alessio Falciani e Giuseppe Ottaviani, studenti del Conservatorio “Rossini” di Pesaro, con il Maestro Lorenzo Di Bella nella duplice veste di solista e direttore dell’Orchestra Filarmonica Marchigiana, i pianisti  Kotys e Kahanek hanno chiuso tra i numerosi applausi  del pubblico  il ciclo dell’omaggio al grande compositore tedesco  con gli ultimi due concerti all’Auditorium “Scarfiotti” di Potenza Picena.

Con una vibrante intensità emotiva, di grande spessore ed espressività, l’atteso appuntamento del Mugellini Festival ha offerto un’intima e poetica lettura del Quarto Concerto in Sol maggiore ed un’emozionante esecuzione del Quinto Concerto di Beethoven, il più famoso e il più popolare di tutti i Concerti per pianoforte e orchestra, composto durante l’assedio di Napoleone nella città di Vienna.

L’appuntamento conclusivo del Mugellini Festival diretto dal Maestro Lorenzo Di Bella e dall’artista Mauro Mazziero ha visto anche  la consegna del  Premio Mugellini 2021 per le arti visive al celebre scultore di travertino ascolano Giuliano Giuliani: per aver colto nella materia la presenza vitale dello spirito e averla saputa mostrare attraverso il suo lavoro.

“Giuliano Giuliani trova la sua vocazione nella contemplazione della natura e nell’opera dei grandi scultori, è la scoperta della vita in ogni cosa che si manifesta anche nel silenzio di una roccia. – Ha affermato nelle motivazioni del Premio Mauro Mazziero direttore artistico della sezione arti visive del Festival – Le sue sculture mostrano quell’esistenza segreta che danza anche nell’immobilità di un masso, offrendo agli occhi dell’osservatore la prova di una realtà più profonda, inattesa e preziosa, che si rivela solo ai più coraggiosi e perseveranti ricercatori di Verità”.

Per l’occasione Giuliano Giuliani ha esposto in anteprima al Mugellini Festival alcune delle sue opere mai mostrate al pubblico, pesanti blocchi unici di travertino trasformati in sculture leggere ed esfoliate che sembrano prendere il volo. Le sue opere apprezzatissime in tutto il mondo sono presenti in numerose collezioni private e importanti musei.

Tra i presenti il Sindaco di Potenza Picena Noemi Tartabini, Il Presidente del Consiglio comunale Mirco Braconi, l’Assessore alla Cultura Tommaso Ruffini, l’Assessore ai lavori pubblici Luisa Isidori e, come ospite, il Sindaco di Ascoli Piceno Marco Fioravanti che ha annunciato l’ importante evento che si terrà domenica prossima 14 novembre alle ore 17 ad Ascoli.

Sarà il primo concerto organizzato in rete con il Comune di Potenza Picena e vedrà come protagonista il Maestro Lorenzo Di Bella che si esibirà nella Sala della Vittoria della Pinacoteca di Ascoli Piceno. Per l’occasione il Direttore Stefano Papetti farà un suo intervento legato alla “Dante Sonata” di Franz Liszt  nel 700° anniversario della morte del poeta.

 

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...