Concorso di Poesia

Alternanza scuola-lavoro, è partito a San Benedetto il progetto “Conoscere per conservare” del liceo scientifico Rosetti

SAN BENEDETTO – Quest’anno, grazie alla collaborazione tra il Liceo Scientifico B.Rosetti ed il Comune di San Benedetto del Tronto, è partito il progetto “Conoscere per conservare” per l’alternanza scuola-lavoro col fine di formare giovani guide che, in lingua italiana e straniera, presentino le bellezze storico-artistiche-ambientali del territorio sambenedettese ( Museo d’Arte sul Mare-MAM e Riserva Naturale Sentina) a turisti e stranieri.  I tutor del progetto, il Prof. Giuseppe Filipponi e la Prof.ssa Maria Agnese Sciocchetti, hanno affidato gli studenti della terza F alla preziosa e competente preparazione del Prof. Fabrizio Mariani e del giornalista Nicolas Abbrescia per il MAM e alla Sig.ra Sabina Evangelisti e al Prof. Giuseppe Marcucci, educatori ambientali del CEA, per la Riserva Naturale Sentina.

Non tutti sanno che a S.Benedetto c’è un museo in “Alto Mare” nato circa 20 anni fa, aperto tutti i giorni e con orari da “capogiro”! Nella giornata del 13 Gennaio 2017, insieme alla docente di storia Maria Agnese Sciocchetti, la classe si è recata al MAM. Il tour ha decisamente superato le aspettative: le 141 sculture e i 17 murales, realizzati da artisti provenienti da 37 nazioni e 5 continenti,descritti ed analizzati dal vice Presidente dell’associazione culturale l’ “altrArte”, Fabrizio Mariani, hanno suscitato nei ragazzi un vivo interesse, tra le onde del mare invernale e la classica spensieratezza di un’uscita in orario scolastico. Tra le opere d’arte che hanno particolarmente colpito le “future giovani guide”: il “Gabbiano Jonhatan” di Mario Lupo; “Ascoltando il mare” di Susanne Paucker; “Ikthus” di Elia Orrù….Tra i murales più “gettonati” dai liceali: “Caretta caretta” di Orticanoodles.

La classe ha inoltre completato la fruttuosa mattinata visitando il”Museo della Civiltà Marinara”. Questa uscita ha permesso agli studenti della Terza F di poter apprezzare e godere il significato del nostro patrimonio territoriale, significato che spesso resta ignoto ad un occhio annoiato, nonostante le svariate passeggiate al Molo Sud.

Inoltre, nella mattinata del 30 Gennaio, i liceali, accompagnati dal Prof. Filipponi si sono recati alla “Riserva Naturale Sentina” dove, sapientemente guidati dagli educatori ambientali Sabina Evangelisti e  Giuseppe Marcucci, sfidando il freddo hanno praticato “bird watching”, soffermandosi su tutte le specie di fauna locale. Dopo la interessante visita al “Giardino dei sensi”, le giovani guide sono state condotte alla foce del fiume Tronto ed hanno concluso il percorso formativo con la visita al “Condominio dei pipistrelli”.

L’ultima e decisiva prova degli studenti, sarà orientativamente nel mese di maggio, quando saranno loro a presentare le opere del MAM e le bellezze naturali della Sentina, ma questa volta come guide turistiche, provando a trasmettere gli stessi valori ricevuti attraverso una comunicazione più giovane e spontanea.

 

stu

 

denti

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento