Concorso di Poesia

Amandola approva il Bilancio di previsione 2014

Bandiera Arancione. parte il percorso per la Città di Amandoladi previsione 2014

Solo alcuni punti ma ricchi di interventi e di grande importanza, quali Tariffe IUC (l’Imposta unica comunale) e Bilancio di previsione 2015 sono stati trattati nell’ultimo consiglio comunale di Amandola del 30 settembre.

Per la Tasi sapevamo già della importante scelta della nuova Amministrazione di non procedere, per il 2014, alla sua attivazione, al contrario per IMU e TARI, sono state, come annunciato nelle sedute pubbliche durante la campagna di ascolto, riviste alcune tariffe al fine di sopperire, tra l’altro, alle forti detrazioni statali pari a 164 mila euro (la dolorosa spending review) ed ai tanti debiti fuori bilancio.

Per il 2014 l’IMU sull’abitazione principale è rimasta invariata, per le seconde case l’aliquota è invece aumentata dell’0,16%, prevedendo per le casse del comune un introito di circa 211 mila euro. Per discutere invece dei tanti debiti fuori bilancio, ancora non del tutto definiti, bisognerà attendere il prossimo consiglio.

Per la Tari si è provveduto a riconfermare, sempre per legge, il regolamento dell’anno scorso e secondo il piano finanziario e tariffario 2014 Tari, per la raccolta differenziata di prossimità, sono state mantenute le stesse tariffe dell’anno scorso che prevedono il pareggio tra costi e introiti anche in attesa di attrezzare e far partire l’isola ecologica, ancora non utilizzabile.

Sarà inoltre opportuno provvedere, con urgenza, alla realizzazione di ulteriori punti di raccolta ecologica, evitando così inestetismi per il paese, per i troppi sacchi di spazzatura in bella vista.

La discussione si è poi incentrata fortemente sul contratto per la raccolta differenziata che, così come sottoscritto, non porterà alcun vantaggio né ai cittadini, né tantomeno all’ente, nonostante il virtuosismo dimostrato dalla cittadinanza : Infatti solo la ditta appaltatrice ne beneficia, cosa che non ha, a parere della maggioranza, alcun senso

Per l’Addizionale comunale sui redditi delle persone fisiche, Irpef 2014, si è applicato un lieve aumento dello 0,1% che porterà alla casse comunali un introito di circa 30 mila euro in più, il tutto per portare, come richiesto per legge, il bilancio a pareggio.

Il Consiglio ha anche adottato e aggiornato il piano annuale delle opere pubbliche 2014 che prevede interventi per gli edifici scolastici, l’adeguamento della ex casa del Parco, la messa in sicurezza del movimento franoso in via Giberti e via Pascali per un totale di 920 mila euro

Inoltre è stato presentato ed approvato il prossimo piano triennale che prevede per il 2014-16 molti interventi come l’adesione al progetto “6000 campanili”, la realizzazione del nuovo piano regolatore del cimitero, l’adeguamento della sala convegni ex collegiata, l’allestimento dell’archivio storico nel chiostro di S. Francesco, la messa a norma del rifugio città di Amandola a Campolungo, il potenziamento del parcheggio del centro storico e diverse altre opere pubbliche per un totale di oltre 3,2 milioni di euro.

A conclusione su proposta dei consiglieri Annessi, Lupi e Palmieri è stato discusso e poi rinviato l’emendamento a favore delle associazioni sportive per l’utilizzo gratuito delle strutture comunali, al fine di favorire le società sportive che offrono un prezioso servizio alla realtà giovanile; emendamento questo che verrà ripresentato nella prossima variazione di bilancio

Alla fine il bilancio, grazie anche a tutti i provvedimenti sopraelencati ed ai consigli venuti nei tre incontri pubblici, è stato approvato con il voto della maggioranza mentre dal banco della minoranza, che si è divisa nella votazione, sono arrivati due voti contrari ed uno astenuto

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento