Amandola: parte il bando per la sospirata circonvallazione

Amandola: parte il bando per la sospirata circonvallazione

La circonvallazione di Amandola, senza esagerazioni, era attesa da quaranta anni, fatti di disagi e grandi problemi per gli abitanti, le attività commerciali e gli automobilisti. Questi ultimi, nei giorni di maggior traffico erano costretti ad estenuanti code in prossimità della medievale Porta S. Giacomo, nota come arco di Piazza.
Il progetto è stato finanziato dalla Provincia di Fermo e la gara di appalto è appena partita (lo scorso 1 dicembre), rispettando i tempi previsti, avviata dal settore Viabilità-Infrastrutture-Urbanistica.
La modalità di appalto, di tipo integrato (l’impresa avrà l’incombenza di redigere il progetto esecutivo e realizzare l’opera per rendere più rapida la procedura), prevede la realizzazione di una bretella che collegherà la Picena (SP 237) alla faleriense (SP 239), evitando il transito nel centro storico del paese. Nel progetto sono previste due rotatorie di collegamento per rendere più snello il traffico. Tali rotatorie saranno costruite una all’inizio della rampa che porta in paese, proprio dopo il ponte sul fiume Tenna, la seconda nei pressi della chiesa di S.Maria a Piè d’Agello. Il costo totale ammonta ad euro 5.138.000,00.
Il Sindaco di Amandola Marinangeli, che si era già impegnato nel suo precedente ruolo di Assessore provinciale, vede la realizzazione dell’opera come una grande opportunità per il suo paese: “Un paese moderno, che come Amandola crede seriamente alla promozione turistica, stiamo concorrendo anche per la Bandiera Arancione, non può più permettersi di avere una viabilità che congestiona il centro storico e la sua piazza princiapale, limitandone la fruibilità turistica. Grazie a questi lavori Amandola potrà proporsi come un paese moderno con molti sevizi a portata di mano. In futuro arriveranno anche i parcheggi, in un progetto di continuità, dettato da un criterio più logico e da un fine unico: la crescita turistico-economica di Amandola e dell’entroterra. Vorrei, a nome di tutta la cittadinanza, ringraziare l’Amministrazione Provinciale attuale e tutta la precedente Giunta per la serietà e la tempestività dimostrata nel portare avanti il progetto, e congratularmi con il Presidente Cesetti, sempre attivo e sensibile allo sviluppo del fermano”.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento