Amandola e Sarnano: Progetti in rete

Amandola e Sarnano: Progetti in rete

In un incontro voluto dalla giunta di Sarnano con quella di Amandola, si è parlato di progettare il futuro in una rete di comuni interprovinciale, al fine di rilanciare la zona montana dei Sibillini, ormai ansimante da troppi anni.

I due comuni distano solo una decina di chilometri e sono separati dal confine di due province, ma sono accomunati dalle stesse problematiche. Le due amministrazioni si sono trovate subito in sintonia nell’intavolare un comune piano di interventi e di sostegno reciproco. Messi assieme superano di poco i 7 mila abitanti e quindi restano convinti, sempre di più, che solo unendo le forze e coinvolgendo anche altri paesi più piccoli della zona si potranno raccogliere frutti positivi nel futuro.

Nei piani tracciati da questo primo incontro è già emerso molto di positivo: Amandola è pronta ad offrire il suo prezioso servizio dell’Ufficio Europa mettendolo in rete, fiore all’occhiello della giunta Marinangeli, le convenzioni per le dirette in streaming e gli statuti per la consulta dei giovani e il consiglio dei ragazzi. In cambio Sarnano è pronta ad offrire la sua sviluppata capacità organizzativa ed il suo importante nome nel settore turistico con convenzioni per la piscina comunale, gli impianti di sport invernali, le Terme, come in parte si fece diversi anni fa.

Questo è solo l’inizio di un progetto che può portare ad una crescita incalcolabile, pensiamo al Consorzio forestale dei Sibillini ad esempio, al quale già Amandola ha aderito e che ha visto la nascita in luglio di una cooperativa con 8 soci che lavora a pieno regime; il progetto di Sarnano di valorizzare il progetto “L’anello dei crinali” dei Monti Azzurri con i comuni di Gualdo Monte San Martino, Penna San Giovanni e Sant’Angelo in Pontano; oltre ad una programmazione in sinergia delle stagioni teatrali e culturali.

Il lavoro certo non manca!

Da tempo sentiamo parlare di collaborazione e fusione tra comuni, ma non vediamo mai risultati tangibili. I due Sindaci, Marinangeli e Ceregioli sono concordi nel portare avanti questo discorso e possibilmente di coinvolgere, in una rete virtuale, più enti possibili, abbandonando così le vecchie, solite rivalità stile polletti di manzoniana memoria!

 

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento