Ancona, ancora due appuntamenti con la Giornata internazionale della donna


ANCONA – Dopo il successo dell’iniziativa di ieri al Teatro delle Muse (Le Muse accolgono le donne) a cura del Forum delle Donne,  svolta in collaborazione con gli ordini professionali, ancora due appuntamenti in programma per la Giornata internazionale della donna:

Il 22 marzo, alle ore 21:15,  il Teatro Sperimentale ospita lo spettacolo “Artemisia” di e con Isabella Carloni, con scene e oggetti di scena di Frediano Brandetti, realizzazione costumi di Stefania Cempini luci Angelo  Cioci, immagini video Marco Di Battista, foto Piero Cavalera, grafica Bobeche, produzione Rovine circolari. Lo spettacolo parte da una delle Cleopatra dipinte da Artemisia, un ritratto spoglio una figura quasi sgraziata rispetto alle aspettative, ai canoni tradizionali un dipinto audace, emblematico della forte personalità della pittrice dal suo genio creativo e come tutta la sua opera, di una sfida lanciata al suo tempo e ad ogni imposizione.

La drammaturgia firmata dalla stessa interprete, è occasione per l’autrice non solo di ripensarci unicamente la figura e l’opera della Gentileschi ma anche di interrogarsi sulle forme dell’azione scenica e sull’idea stessa di rappresentazione che coinvolge la pittura quanto l’arte performativa. Si tratta di una raffinata messa in scena dal forte impatto visivo, omaggio alla passione per il lavoro artistico che nella figura di Artemisia si fa strumento di libertà e di espressione di sé e che, ancora oggi, parla attraverso di lei al cuore delle donne.

Infine, l’associazione Ventottozerosei organizza il talk “On the road dal viaggio alla tratta” con la proiezione del film “On the road” del regista Piers Anderson in esclusiva regionale il 23 marzo, alle ore 18:00 alla Mole Vanvitelliana .

Il film è stato prodotto dal “Guardian” per approfondire questo tema relativamente alla cosiddetta ‘strada dell’amore’ che è un statale abruzzese tristemente nota per l’alta presenza di donne di colore che si prostituiscono. L’occasione è quella di parlare del grande problema della tratta degli esseri umani in un periodo in cui la tematica della migrazione, l’acuirsi di atteggiamenti e politiche intolleranti e ciecamente razziste, si stanno diffondendo nel paese, nella regione. Si parte da un viaggio, quello della ricerca di condizioni di vita migliori, per finire su una strada non per viaggiare ma per vendere il proprio corpo a pochi euro.

In mezzo un mercato di persone senza scrupoli che trattano le donne ma anche gli uomini,  come bestie da lavoro. Al termine del talk un concerto di musica jazz Manouche, una musica zingara che proviene dal mondo e fa della contaminazione tra i generi e le sonorità, la sua forza. L’organizzazione ideazione dell’associazione Ventottozerosei, in collaborazione con l’assessorato ai Servizi Sociali del Comune di Ancona, associazione On the road ONLUS e l’associazione FREEWOMAN, info ventottozero6@gmail.com.   Telefono 338 56 43 469

“Come consuetudine ormai, abbiamo costruito anche quest’anno un percorso cucendo insieme eventi per tutto il mese, occasioni di riflessione su temi che riguardano la giornata internazionale della donna – ricorda Emma Capogrossi, assessore ai Servizi Sociali e Pari Opportunità del Comune di Ancona -il nostro obiettivo è la  condivisione con  una vasta rete di associazioni e enti, con i quali siamo impegnati prima di tutto sul campo e con i quali, in occasione di questa giornata, realizziamo un programma di incontri e di approfondimenti”.

 

 

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...