Ancona: anno scolastico 2020-2021, tutti i numeri e le novità

ANCONA – Mancano pochi giorni al suono della campanella per circa 8.600 studenti anconetani (a cui si aggiungono I bambini dei nidi)   iscritti nei negli otto Istituti Comprensivi. Così come registrato anche in altre città italiane, cala anche ad Ancona il numero degli studenti iscritti: meno 114 rispetto allo scorso anno mentre è 397 il numero delle attuali classi .

Gli alunni stranieri nell’anno scolastico 2020-2021 saranno 1.678;  anche in questo caso si registra un calo rispetto allo scorso anno; gli studenti stranieri rappresentano il 19,63% della popolazione scolastica totale. .

GLI ISTITUTI

Nel territorio comunale le scuole di infanzia sono 29 con un totale di 2.010 alunni per 90  sezioni;  le scuole primarie sono 22 per 3.926 alunni e 193 sezioni; le scuole secondarie- media di primo grado – vede 11 scuole con 2.613 alunni su 114 sezioni.

EDILIZIA SCOLASTICA

Sul fronte dell’edilizia scolastica, oltre ai numerosi interventi di manutenzione ordinaria, sono stati svolte diverse opere per migliorare la capienza degli spazi destinati alle attività didattiche e quindi garantire il necessario distanziamento interpersonale tra gli studenti, in relazione alle indicazioni delle procedure di contenimento del contagio da Covid-19.

Scuole Falcone: al terzo piano erano presenti quattro aule non utilizzate che, con la realizzazione di alcune opere interne, sono state adeguate e rese consone a rispondere alla necessità di nuovi spazi in cui trasferire temporaneamente tre classi della Scuola secondaria “Pinocchio”, che risultano sistemate in aule non adeguabili ai dettami delle normative anti Covid-19. Gli interventi effettuati hanno riguardato la  modifica delle dimensioni di due aule adiacenti, tramite demolizione di parte dei tramezzi esistenti, con conseguente realizzazione di nuovi divisori in cartongesso a doppia lastra, e tramite creazione di nuovi ingressi in posizione diversa, per ricavare: una sala ad uso del personale docente; un’aula di superficie sufficiente a ospitare 26 studenti.

Inoltre si è proceduto all’ampliamento delle dimensioni di due aule attigue, per ricavare due nuove aule adatte a contenere, rispettivamente, un numero di studenti pari a 24 e a 25; infine si è provveduto alla  integrazione/adeguamento degli impianti elettrico e di trasmissione dati esistenti (punti presa e prese lan).  Il trasporto degli studenti del Pinocchio alle Falcone avverrà con mezzi messi a disposizione gratuitamente dall’Amministrazione, con tragitto da e per le Falcone con partenza dal parcheggio del cimitero.

Altri interventi per adeguamento degli spazi per via dell’ emergenza Covid 19 sono stati eseguiti in totale in 24 scuole con una spesa di circa 400mila euro derivanti da un finanziamento del Ministero della Pubblica Istruzione.

Agli Istituti Comprensivi Posatora, Piano Archi e Novelli-Natalucci;  gli immobili interessati sono la scuola Leopardi – Pascoli, la scuola Podesti, scuola Elia, scuola Frank, scuola Gramsci e scuola Aporti.

Analoghe opere che avevano come oggetto garantire la distanza interpersonale all’interno delle aule, la differenziazione dei percorsi di uscite e di ingresso alle scuole in modo da evitare assembramenti e  garantire la fruibilità, creazione di  aule verdi, sono stati realizzati alla scuola Conero, alla  Freud, alla scuola  Montessori, all’ Acquario dell’Istituto scolastico Scocchera. Per l’istituto scolastico Quartieri nuovi interventi alle Buonarroti, Rodari, Gabbianella e Ginestra;  all’istituto scolastico Grazie-Tavernelle, scuole Marconi e Maggini.

Manutenzioni con le stesse finalità  sono state realizzate all’Istituto Comprensivo Margherita Hack, con 4 sedi rispettivamente le Donatello in via Tiziano, Verne in via Tiziano, infanzia via XXV Aprile, Faiani Garibaldi in via Oberdan. All’Istituto Comprensivo Ancona Nord  due sedi interessate: le Fermi e le Don Milani;  all’ Istituto Comprensivo Pinocchio-Montesicuro, interventi alle Collodi in via della Montagnola e alle Tombari in via dell’Artigianato.

L’Assessorato alle Manutenzioni si è impegnata nello svolgimento dei lavori manutentivi per il recupero del salone della ex circoscrizione di  Montesicuro che sarà al servizio della scuola Levi.

I tecnici e gli operai del Magazzino comunale stanno lavorando costantemente per la rimozione e sostituzione delle tante vetrate rotte dalla grandinata del 30 agosto. Coinvolte più di 25 scuole.

NIDI

Il calo della popolazione scolastica risulta evidente soprattutto nei nidi dove il numero delle domande pervenute per l’iscrizione quest’anno sono state 300 contro le  376 dello scorso anno;  sono regolarmente operativi nel territorio del Comune di Ancona 13 nidi d’infanzia comunali e una sezione primavera. Gli asili nido hanno riaperto tutti il 7 settembre e con gli stessi posti, orari e servizio offerto già negli anni precedenti. Inserimento immediato di tutti i bimbi che già li frequentavano e con inserimento scaglionato nei giorni successivi per i “nuovi” cioè quelli che richiedono il cosiddetto “inserimento” che avviene con iniziale necessaria presenza dei genitori.

ASSISTENZA EDUCATIVA

Anche l’Assessorato ai Servizi sociali è in campo per garantire servizi e assistenza agli studenti ogni anno scolastico. Per l’ anno 2019 l’assistenza educativa scolastica ha seguito 185 utenti, di cui 22 adulti e 163 minorenni. Ad oggi le nuove richieste per l’anno scolastico 2020/2021 sono 10  e quindi con un totale di  195 assistiti. Per l’assistenza educativa domiciliare, sono 118 gli  utenti, di cui 22 adulti e 96 minori o comunque inseriti nel percorso scolastico

Il servizio educativo reso per le attività di gruppo coinvolge 121 utenti.

L’aspetto economico:

 servizio ass. educativa per disabili gravi c/o istituti scolastici  – Anno 2019 – € 1.018.972,00

–  servizio ass. educativa per disabili gravi c/o domicilio       € 335.087,47

– Servizio Educativo per attività di gruppo con Terzo settore  € 25.421,30

– Servizio Assistenza  Educativa  di gruppo € 8.675,43

RISTORAZIONE SCOLASTICA

Per quanto riguarda la mensa scolastica ne usufruiranno quest’anno 1.240 studenti suddivisi in 10 scuole primarie per il tempo pieno (aggiornato al 2 settembre) mentre per merenda e pranzo nelle 29 scuole d’infanzia sono 1.501 bambini (aggiornato al 2 settembre). Il servizio mensa sarà effettuato dalla ditta Dussmann e il pasto sarà servito al banco direttamente sporzionato. Avvio del servizio mensa il 28 settembre.

Non sarà effettuato il tempo prolungato (uscita ore 14.30) per il rispetto delle norme anti-Covid. Infatti il tempo prolungato prevede la presenza di più alunni provenienti da classi diverse contemporaneamente. La promiscuità tra questi non consentirebbe l’esatta osservanza delle norme contro la diffusione del virus e, nel caso  del contagio di un alunno, questo non si ripercuoterebbe solo sulla classe di appartenenza ma anche su altre classi a cui apparterrebbero gli altri bambini effettuanti il tempo prolungato.

L’Amministrazione però, nonostante questa impossibilità iniziale, monitorerà la situazione e verificherà per quanto di sua competenza (ovvero la somministrazione del pasto mentre l’attività di sorveglianza è a carico delle famiglie e viene effettuata da cooperative)

TRASPORTO SCOLASTICO

Il servizio di trasporto scolastico inizierà il 23 settembre e  interesserà circa 600 studenti; i mezzi a disposizione dell’Amministrazione sono 18 a cui si aggiungeranno altri mezzi per il rispetto della normativa contro la diffusione del Covid 19. Stante l’autorizzazione al riempimento dei mezzi di trasporto scolastico all’80 per cento (frutto di un accordo tra Stato e Regioni) l’Amministrazione si sta confrontando con le aziende del trasporto pubblico locale per verificare la disponibilità di nuovi mezzi per far fronte al servizio.  Conerobus previsto per il nuovo anno scolastico il rafforzamento  di alcune linee con 31 corse aggiuntive  da e per gli istituti scolastici.

Si tratta delle linee

– 2 e 3 (Rinaldini, Mannucci, Savoia-Benincasa)

– linea 46 (Galilei, Istvass)

– linea 6 (Rinaldini, Mannucci, Savoia-Benincasa)

– linea 44 (Galilei, Podesti)

– linea 24 Istvass

– linea 30 Volterra-Elia

più alcuni percorsi speciali per istituti Galilei, Podesti, Volterra-Elia.

Per quanto riguarda gli arredi nelle scuole, provvedono i singoli istituti e la Protezione civile nazionale. Il Comune ha comunque completato la fornitura di quella parte per cui le scuole avevano fatto richiesta all’Amministrazione. Il Comune ha erogato € 25.000,00 agli 8 istituti comprensivi  (3.000,00 euro ciascuno circa)  con i quali hanno acquistato in autonomia banchi e sedie nel mese di luglio presso rivenditori /produttori disponibili.

Successivamente, una volta pervenute le risorse per la modifica delle scuole (lavori edili) e per l’acquisto di arredi  (€520.000,00), l’Amministrazione ha provveduto ad ordinare:

2 aule complete scuola infanzia composte da 96  tavoli e 24 sedie,

4 pannelli autoportanti bifacciali x divisori,

108 sedie ergonomiche per laboratori didattici,

60 banchi monoposto e 60 sedie,

40 banchi doppi  (usati) che dalla scuola BUONARROTI sono stati portati alla scuola FERMI per la sede del Centro provinciale istruzione adulti e già messi nelle  aule;

un front office completo per una direzione (su misura) per ricevere il pubblico (genitori) in sicurezza senza entrare nelle segreterie,

5 separatori in plexiglass anti droplet,

costo totale € 42.890,00,

Il totale risorse impegnate per arredi   (€ 25.000,00 + 42.890,00) è pari a 67.890,00. 

 

 

 

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...