Concorso di Poesia

Ancona, controllo cardiologico per quattromila bambini

ANCONA – Circa 4.000 bambini sottoposti a screening gratuito e 800 richiamati per un controllo cardiologico pediatrico più approfondito.  Da tempo è attiva nella nostra città sul fronte della prevenzione delle cardiopatie in età pediatrica, l’Ambac, Associazione marchigiana per il bambino cardiopatico onlus, che sabato scorso nella sala ex consiglio ha fatto  il punto sullo stato di attuazione di un progetto di prevenzione nelle scuole primarie, in ambito cardiologico. Ad oggi, sono circa 4000 i bambini che sono stati sottoposti a screening cardiologico con un primo ECG. Parallelamente è stata somministrata alle famiglie una scheda di rischio, sulla base delle quale 800 bambini sono stati richiamati per un controllo cardiologico pediatrico completo.

“ Il “Progetto Screening ECG:  a  che punto siamo e dove vogliamo arrivare” è stato fortemente voluto per comunicare alla cittadinanza l’utilità sociale e sanitaria di tale progetto e gli effetti positivi, nel tempo, dello studio scientifico  di carattere preventivo che si potrà realizzare con i dati raccolti” ha spiegato la dr.ssa Annamaria Bettuzzi, che è stata per molti anni Direttrice della Cardiologia Pediatrica del Lancisi. L’iniziativa aveva il patrocinio del Comune di Ancona ed ha visto la presenza degli assessori ai Servizi Sociali, Emma Capogrossi e alle Politiche Educative, Tiziana Borini, le quali hanno sottolineato il valore dell’azione di prevenzione e del fatto che questo sia avvenuto creando una virtuosa sinergia con gli istituti scolastici.

Le relazioni sono state tenute dalla Signora Milena Aquilanti, coordinatrice infermieristica del programma e  dalla drssa M. Grazia Bettuzzi,  cardiologa Pediatra e Presidente dell’Ambac, sull’organizzazione attuale del progetto nelle scuole, sui dati statistici dei bambini studiati e richiamati a controllo completo gratuito, sugli sviluppi futuri del progetto, da concordare con l’Assessorato alle Politiche Educative, l’Assessorato alla Salute e con le Scuole.

Una importante relazione e’ stata effettuata dalla dr. ssa Raffaella Bloise, Genetista Clinica dell’istituto Maugeri di Pavia, sulla rilevanza della diagnosi genetica nelle cardiopatie aritmogene  a rischio di morte improvvisa, anche riguardo le terapie piu’ indicate. La stessa importante professionista si è resa  disponibile a far da tramite con l’Istituto Maugeri di Pavia per gli studi di genetica molecolare nelle famiglie di Ancona coinvolte nello Screening ECG Ambac.

Altre relazioni sono state tenute dall’insegnante di Scuola Primaria dr.ssa Valeria Capannelli, sull’importanza dei valori sociali nell’insegnamento e sulla educazione del bambino ad apprendere anche oltre il programma scolastico obbligatorio. Infine le dr.ssa Laura Pasetti cardiologa, ha comunicato l’altro importante fine dello Screening, cioè l’educazione alla salute delle Famiglie, cioè  come attivare comportamenti sani nell’alimentazione e nello stile di vita mentre la dr.ssa Luisita Marinelli, laboratorista e Pediatra, oltre che esperta in Genetica Clinica, ha proposto un’applicazione elaborata dagli Ospedali Riuniti di Ancona, insieme alla Fondazione Salesi, con titolo “l’ospedale non fa’ piu’ paura”, scaricabile da internet gratuitamente.

Questa app  trasforma  gli esami da fare in  ospedale (prelievo , radiografie, ECG, etc) in altrettante animazioni giocose per i bambini. Ultima proposta dell’AMBAC: un concorso a premi nella prima classe delle scuole Primarie, da concordare con gli Istituti Scolastici:  vincerà la Famiglia che seguirà meglio i consigli proposti dall’AMBAC in un “libretto per un cuore sano” consegnato  all’inizio dell’anno scolastico.

 

 

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...