Ancona: graduatoria finale e progetto vincitore della terza edizione del bilancio partecipato

ANCONA – E’ Green Pix,  proposto dagli studenti dell’Istituto Savoia Benincasa (Classe 5 B  turismo) , il progetto vincitore della terza edizione del bilancio partecipato del Comune di Ancona. Questa la graduatoria finale:

PROGETTO  VOTI validi

 

Green pix: progetto curato dal Liceo Scientifico Savoia Benincasa.              10.030
Galleria in fiore: progetto curato dell’Istituto Vanvitelli Stracca Angelini.               8.030
Percorsi dell’Orsa: Orizzonti su Ancona: progetto presentato dai cittadini               2.957
Un affaccio storico sul golfo di Ancona: progetto curato dal Liceo Classico Rinaldini.               2.079
Percorsi urbani da mare a mare con un occhio alle bellezze del centro storico: progetto presentato dai cittadini.               1.854
TOTALE             24.950

I votanti totali sono stati 3,123 e votanti validi 2.495 (ognuno di essi aveva a disposizione 10 punti da allocare a scelta su uno o più progetti).

Il 17% dei votanti (539) sono stati esclusi per le seguenti ragioni : 77% di essi non corrispondono all’anagrafica dei residenti dle comune di Ancona, il 20% presentano un codice fiscale inesistente o non corrispondente al nome, il 3% per votazione plurima e non univoca.

Il progetto vincitore  Green pix  prevede la riqualificazione dell’area verde di via Marini, vicina a ben quattro plessi scolastici. Oltre alla potatura degli alberi e la creazione di un percorso che ne faciliti l’accesso il progetto prevede la creazione di un anfiteatro, tavoli e panchine, la riqualificazione del campetto polifunzionale, wi-fi, e soprattutto la creazione di un’app di accompagnamento didattico alla vegetazione esistente, pensata per grandi e piccini. La stima complessiva del progetto preliminare era di 130.000 euro

“Siamo molto contenti di questa edizione per diversi motivi – afferma l’Assessore al bilancio Ida Simonella -innanzitutto per la partecipazione delle scuole e dei ragazzi che hanno portato una ventata di novità assoluta. Poi dei cittadini: corrisponde al 3% della popolazione avente diritto ed è un risultato importante. Infine per la qualità dei progetti, tutti di fatto meritevoli. Terremo comunque conto di tutte le proposte e verificheremo, compatibilmente alle disponibilità di bilancio, di portare aventi le iniziative tutte. Ora passeremo alla progettazione definitiva e alla realizzazione di questo sogno dei ragazzi del Savoia Benincasa”.

Il bilancio partecipato è stata una scommessa tre anni fa, vinta – afferma il coordinatore Fabio Fiorillo– educa i cittadini ad una partecipazione consapevole, strutturata nella redazione delle proposte progettuali. Ed educa anche il Comune all’ascolto e al confronto con le aspirazioni grandi e piccole della città”.

Il bilancio partecipato – È uno strumento di condivisione e partecipazione dei cittadini al governo della città: questo è il bilancio partecipato. Rappresenta uno strumento di ascolto, relazione e comunicazione, perché permette ai cittadini di presentare le loro necessità, le loro richieste e li invita a trasformare le stesse in progetti.

Strumento di ascolto, confronto ed elaborazione di progetti, il Bilancio Partecipato si riconferma è un’ occasione unica per i cittadini di presentare le loro necessità e le loro richieste, mettendoli nelle condizione- attraverso adeguata formazione- di trasformare le stesse in progetti. Quest’anno il comune ha messo a disposizione nel bilancio di previsione 150.000 euro.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...