Ancona, il nuovo B&B nello storico Palazzo Schellini di piazza del Papa apre le porte al sindaco Mancinelli


ANCONA – Palazzo Schellini Suite, il residence di charme inaugurato pochi giorni fa al primo piano con loggia dell’omonimo storico edificio affacciato su piazza del Papa, ha aperto le porte al sindaco di Ancona Valeria Mancinelli, che questa mattina ha visitato la nuova struttura ricettiva realizzata da Francesca Scarpati all’interno dell’incantevole e prestigioso stabile del Settecento, situato tra la Torre Civica di Palazzo del Governo e Palazzo Nembrini.

Composto da tre dimore con balcone su piazza del Papa, il B&B si appresta ad accogliere i turisti che potranno alloggiare in un ambiente in cui storia, arte e cultura si fondono. Un gioiello, riqualificato senza snaturare la sua identità, che incorpora anche una parte delle mura medioevali della città.

“Una bellissima struttura – ha affermato il sindaco Valeria Mancinelli – dove la raffinata ricerca di modernità e le tracce di storia della città convivono per raccontare Ancona nella miglior veste.  Questo resort rappresenta un segnale importante di dinamicità del settore dell’accoglienza e, insieme ad altre strutture, qualifica e rende sempre più competitivo il capoluogo. Se ci sono imprenditori che decidono di investire, anche in maniera così significativa, sul territorio ed in particolare sul centro storico, significa che Ancona sta continuando ad accrescere la sua attrattività”.

Anconetana d’adozione e figlia dell’ammiraglio Ubaldo Scapati, ex comandante del porto dorico, Francesca Scarpati è orgogliosa della sua impresa: “Ancona – afferma – è una città dalle grandi potenzialità, capace di offrire un ventaglio di emozioni con le sue tante bellezze artistiche, architettoniche e paesaggistiche. Il fascino della struttura, che ha il pregio di sottolineare la vocazione turistica del capoluogo, mi ha spinto ad intraprendere questa avventura”.

Una storia secolare, quella di Palazzo Schellini, che nel 1861 ospitò la congrega anconetana della Giovine Italia mazziniana. La sua storia e la sua posizione hanno anche ispirato Nanni Moretti, che scelse le stanze, oggi divenute alloggi per turisti, per girare alcune scene del film “La Stanza del Figlio”.

Il progetto è stato seguito dall’ingegner Laura Talevi e, per la parte degli arredi, dall’interior designer Maria Silvia Orlandini, che ha scelto i toni del chiaro per far risaltare le pietre antiche, mentre la direzione dei lavori è stata affidata all’ingegner Orlando Molini.

Tra i servizi a disposizione degli ospiti della struttura, la possibilità di rivolgersi a Michela Catering, uno dei più esclusivi della città, per un pranzo o una cena con vista sul salotto di Ancona.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...