Ancona, inaugurata la nuova sede di M&P- Mobilità&Parcheggi

ANCONA – Taglio del nastro per la nuova sede di M&P- Mobilità&Parcheggi,  in Via Mamiani 76. Contigua al parcheggio degli Archi – e perciò facilmente identificabile e raggiungibile- si sviluppa su due piani, per circa 320 mq.

Un ambiente moderno e luminoso che dà un valore aggiunto al quartiere e che qualifica il capoluogo  lungo una direttrice (autostrada-stazione FFSS- porto) di entrata e uscita dalla città. È stata acquisita nell’ottobre 2017 allo stato grezzo, senza cioè finiture ed impianti al suo interno, per poi essere completata in appena 18 mesi in appena 18 mesi, inclusa la procedura di gara di appalto,  con progetto e direzione lavori dell’Ing. Enrico Giaconi.

La nuova sede, rispetto alla vecchia location di Via Senigallia, presenta una migliore accessibilità anche per persone diversamente abili.

“Una delle motivazioni principali dell’investimento –  spiega l’Amministratore Unico di M&P spa, Erminio Copparo–   è stata quella di migliorare la comodità per il cittadino che deve usufruire dei nostri servizi.    Raggiungerci è oggi molto più semplice, comodo e sicuro. La nuova sede è servita ottimamente dai mezzi pubblici e, per chi ha necessità di venire in auto, trovare parcheggio non sarà più un problema.   Riunire in un’unica sede tutti i dipendenti della M&P è il secondo obiettivo raggiunto con il trasferimento in Via Mamiani. La condivisione di un unico spazio per cassieri, ausiliari, impiegati amministrativi e addetti al front-office migliorerà l’efficienza aziendale e permetterà un aumento della produttività di M&P”.

Il fatturato 2018 dell’azienda che si occupa oltre che della sosta nel Comune di Ancona (strisce blu e parcheggi comunali) anche della gestione del catasto degli impianti termici per il Comune e per quasi tutta la Provincia di Ancona, è stato pari 3.800.000 euro con una  crescita del 9%. L’azienda impiega 37 dipendenti di cui 11 impiegati, due tecnici e 24 operativi tra cassieri ed ausiliari della sosta.

Ma M&P non è solo “mobilità e parcheggi” e controllo di impianti termici,  svariati sono i versanti sui quali ha dato il suo contributo:  grande è l’ attenzione all’Arte -esposte nella nuova sede numerose opere “attinte” alla rete museale  MIRA (Musei in Rete Ancona), da Trubbiani a Papini, a Piacesi,a  Bompadre, a  Fanari ecc  per non parlare delle opere di famosi street artist che decorano il parcheggio Cialdini.

Ma anche  all’arredo  urbano  -fontana della rotatoria della Stazione all’Ambiente;   alla legalità e al decoro con la verifica e la segnalazione costanti di abbandoni indiscriminati sul territorio;   ai bambini con il progetto piedibus,  con l’accompagnamento davanti alle scuole e con la attività di educazione stradale attraverso gimkane e altri momenti festosi; alla mobilità turistica con l’attivazione del popolare trenino azzurro nel periodo estivo e durante le festività natalizie;  all’attenzione al sociale come all’impegno civico, coinvolgendo molti studenti nei censimenti per i progetti di customer satisfaction e non solo.

All’inaugurazione da parte del sindaco Valeria Mancinelli, ha fatto seguito la benedizione da parte dell’arcivescovo Mons. Angelo Spina di una croce in legno proveniente da Gerusalemme che poi è stata appesa all’interno degli uffici.

Durante una breve presentazione dell’attività della M&P agli intervenuti, curata dall’Amministratore unico Erminio Copparo, sono state illustrate le diverse attività dell’azienda. L’incontro si è concluso con un  brindisi augurale, molto sobrio, curato dal servizio catering del Centro Papa Giovanni XXIII: uno degli esempi di quella attenzione al sociale  che  M&P ha dimostrato in questi ultimi anni.

Al termine della cerimonia il sindaco Valeria Mancinelli ha avuto parole di profondo elogio per l’amministratore unico di M&P, Erminio Copparo:  “questo di oggi è uno dei giorni più belli della mia vita- ha detto il Sindaco-    perché a fronte di certi disastri che avvengono nel settore pubblico,  è veramente appagante constatare che una gestione efficiente ed efficace in questo settore è possibile.   Non solo nei numeri, che parlano chiaro, ma anche nella qualità del rapporto con i cittadini e con i collaboratori, richiamati a responsabilità e impegno ma anche gratificati, come è giusto che sia.   Il cambio di passo di questa direzione è stato determinante a 360 gradi.”

 

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...