Ancona, un black friday multiculturale fatto di ascolto e reciprocità

ANCONA – Sette postazioni, sette storie, sette diversi sguardi sul Natale, che si moltiplicano per tutti i testimoni/attori che hanno accettato di raccontarsi in prima persona, di rispondere al nostro appello alla generosità. Perché a Natale non sono solo oggetti che possiamo regalare, ma anche, storie, sguardi, persone.

E questo è quel che si troverà domani, venerdì 21 dalle ore 17.00 ­nel centro di Ancona, in Corso Garibaldi: il racconto di un Natale diverso, vissuto da ragazzi africani, pakistani, bengalesi, tutti attualmente residenti del nostro territorio.

Gli spettatori potranno cercarli nelle strade del centro, individuare una postazione libera e sedersi per qualche minuto ad ascoltare la loro storia in cuffia. E non saranno solo i narratori a regalarsi, ma anche chi vorrà dar loro ascolto. Perché il dialogo è fondato sul dono.

Black Friday è un’azione scenica i cui protagonisti sono alcuni degli attori dei laboratori Jungle People, già coinvolti nel progetto Nella giungla della città. L’irruzione del reale, vincitore del Bando MigrArti Spettacolo 2018 del Mibac, quest’anno annullato per decisione del nuovo governo.

Un progetto che ha rappresentato una stagione nuova nel campo dell’inclusione, poiché destinava fondi per affrontare il tema delle immigrazioni attraverso la leva culturale con il coinvolgimento diretto delle comunità e la cui cancellazione rientra nelle misure di smantellamento di un sistema di accoglienza che riteniamo essere alla base di una società democratica e solidale, nonché di un paese più compatto e consequenzialmente sicuro.

L’azione, che MALTE, Casa delle Culture ed Hexperimenta hanno deciso di proporre e che il Comune di Ancona e una rete di esercizi commerciali del centro hanno deciso di sostenere, vuole essere una risposta concreta alla minaccia di disgregazione sociale e si connette a una serie di iniziative sostenute da comitati e fondazioni private, volte a proseguire un percorso di condivisione e presa di responsabilità rispetto alle sfide del presente, nonostante le attuali derive oscurantiste.

In caso di pioggia le performance avranno luogo in alcuni negozi del centro città – E’ possibile restare aggiornati tramite la pagina Fb:MALTE – Musica Arte Letteratura Teatro Eccetera. 

Black Friday, mi regalo è un’idea di Associazione Culturale Malte, Casa delle Culture, Hexperimenta, di e con Abdoulaye Moussa Traore, Bernard Darga, Ernest Ojo, Ibrahim Kromah, Md Mehedi Hasan, Moazan Muhammad, Moussa Cissoko, Mohamed Fofana, Muhammad Shahbaz, Nicolas Zeri Seri, Nimi Soumana, Sonia Ngonop, Thomas Osasumwen, Yoro Coulibaly. Con il patrocinio del Comune di Ancona, il supporto del Museo Statale Tattile Omero, Fogola, La Congrega, La Feltrinelli, Mari-kà, Mondadori Bookstore.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...