Angelo Branduardi ospite a Macerata della XXXIII edizione di Musicultura Festival della Canzone Popolare e d’Autore


MACERATA – Angelo Branduardi sarà tra gli ospiti di Musicultura 2022, il suo nome si aggiunge al nutrito e variegato cast artistico della XXXIII edizione del Festival della canzone popolare e d’autore. Le serate finali della manifestazione, in media partnership con Rai, sono in programma allo Sferisterio di Macerata il 24 e il 25 giugno prossimi e saranno condotte da Enrico Ruggeri e Veronica Maya.

L’amato “menestrello” della musica italiana ed internazionale si esibirà allo Sferisterio nella serata di apertura, venerdì 24 giugno insieme ai Litfiba, Ditonellapiaga, DakhaBrakha, Violons Barbares e agli otto artisti vincitori del concorso. I 2.400 spettatori dello Sferisterio potranno attivamente esprimere con il volto le proprie preferenze e decidere le quattro proposte in concorso che accederanno alla finalissima del sabato.

Gli otto Vincitori di Musicultura 2022, lo ricordiamo, sono: Cassandra Raffaele (Vittoria RG), Emit (Lodi), Isotta (Siena), Martina Vinci (Genova),THEMORBELLI (Alessandria),Y0 (Ravenna), Yosh Whale (Salerno) e Valeria Sturba (Bologna).

Sabato 25 giugno, nella finalissima della XXXIII edizione del Festival, si susseguiranno sul palco dello Sferisterio le performance di Manuel Agnelli, Silvana EstradaGianluca GrignaniIlaria Pilar Patassini, Emiliana Torrini & The Colorist Orchestra, quella dell’artista islandese sarà l’unica apparizione italiana nel 2022.

Si trarranno inoltre le fila del concorso: al termine di una lunghissima selezione, iniziata con 2.086 proposte, il pubblico dello Sferisterio tornerà a votare per eleggere, tra i quattro artisti rimasti in corsa, il Vincitore assoluto di Musicultura 2022, al quale andranno i 20.000 euro del Premio Banca Macerata, la banca vicina ai giovani e al territorio che è main partner della manifestazione.

Angelo Branduardi si esibirà in duo col Maestro Fabio Valdemarin e torna a Musicultura dopo avere intersecato più volte in passato il suo straordinario percorso artistico con quello del Festival. 

“Nel pullulare dell’effimero che ci circonda si sente un gran bisogno di artisti dotati di visione e di anima, tra questi spicca il nome di Angelo Branduardi.. – ha detto il Direttore Artistico Ezio Nannipieri – Angelo non ha mai tradito la sua vocazione di acuto sperimentatore, aperto ad orizzonti internazionali, originale nell’ esplorare e fondere musiche di epoche diverse, sempre al servizio dell’arte e della poesia. Da troppo tempo Angelo mancava dal palco di Musicultura, siamo felici e gli siamo grati per avere risposto sì al nostro invito e per averlo fatto con la gentilezza che lo contraddistingue”. 

Le due serate finali del 24 e 25 giugno verranno trasmesse in diretta su Rai Radio 1e andranno in onda nel prossimo mese di luglio su Rai 2, nel programma televisivo Musicultura Festival 2022che verrà diffuso anche in ambito internazionale da Rai Italia.

Tra le news delle ultime ore c’è una piacevole novità che riguarda La Controra, ovvero l’amato festival nel festival che col suo ricco cartellone di eventi caratterizzato da concerti, recital, incontri, reading, tutti liberamente aperti al pubblico, anima piazze e angoli suggestivi del centro storico di Macerata. Quest’anno La Controra prevede un’anteprima, ovvero un drappello di appuntamenti che anticipano di qualche giorno la linea di partenza.

Si parte venerdì 17 giugno, alle 18.45, presso il corridoio Innocenziano dello Sferisterio, la fase finale della XXXIII edizione si inaugurerà col taglio del nastro della mostra curata dall’Accademia delle Belle Arti di Macerata che raccoglie in esposizione tutti i progetti grafici ideati dagli studenti del corso di Graphic Design, diretto dalla professoressa Simona Castellani, per la ricerca e la realizzazione del segno grafico di Musicultura 2022, individuato, alla fine, nella proposta dello studente Gabriele Falcinelli.

A seguire l’appuntamento è al Cinema Excelsior per la proiezione del film di Pupi Avati “Gli amici del bar Margherita”, in omaggio al regista che sarà ospite de La Controra il lunedì seguente.

Sabato 18 giugno tutti coloro che ne avranno piacere potranno ritrovarsi alle 21 a Colleverde, presso i giardini adiacenti il bar Almalù, per brindare insieme al via della settimana di Musicultura e gustare le atmosfere di Oneiric Folk, il suggestivo progetto musicale di Adriano Taborro, che lo stesso Taborro, insieme a Riccardo Andrenacci, Claudio Mangialardi, Marco Lorenzetti e Luigino Pallotta proporrà in concerto.

Tra gli appuntamenti più attesi de La Controra2022 ricordiamo il 20 giugno in Piazza della Libertà a Macerata  alle ore 21.15  “Ivan 25”, lo spettacolo ad hoc con cui a venticinque anni dalla scomparsa del padre Ivan, Filippo Graziani rende omaggio alle canzoni e alla genialità del grande cantautore e chitarrista, accompagnato dalla Tommy Graziani band.

Martedì 21 giugno Piazza della Libertà alle ore 21.15 ospiterà il concerto di Ron “Non abbiam bisogno di parole” dove sarà bello abbandonarsi al suggestivo susseguirsi delle indimenticabili canzoni che hanno segnato cinquant’anni della strepitosa carriera artistica del grande cantautore che per l’occasione sarà accompagnato dall’ Ensemble Symphony Orchestra.

Mercoledì 22 giugno alle ore 21.15  l’appuntamento sarà con il Concerto degli otto Vincitori di Musicultura, condotto da John Vignola.

EmitIsottaCassandra Raffaele, Valeria Sturba,  THEMORBELLI,  Martina Vinci, Yosh Whale eY0 si esibiranno con i loro brani in un variegato viaggio musicale nella canzone di oggi, che permetterà al pubblico di familiarizzare con ii protagonisti indiscussi del Festival.

Sempre in tema di canzone d’autore, da non perdere è giovedì 23 giugno alle ore21, nel  Cortile di Palazzo Buonaccorsi, la presentazione e la proiezione del docufilm Nanni Ricordi – L’uomo che inventò i dischi, scritto e diretto da Roberto Manfredi. Alla serata interverranno tra gli altri Camillo Ricordi, il figlio di Nanni, e Gino Paoli, che con Giorgio Gaber, Ornella Vanoni, Umberto Bindi, Sergio Endrigo, Luigi Tenco, Enzo Jannacci, fu tra gli artisti che Nanni, sul finire degli anni ‘50 e l’inizio dei ‘60 scoprì, produsse e lanciò con la sua Dischi Ricordi.

Tra gli altri ospiti attesi nei tanti  appuntamenti de La Controra: Pupi Avati, la “mamma” di Geronimo Stilton” Elisabetta DamiRoberto PiuminiMichele D’Andrea, che torna a Musicultura dopo avere stregato l’anno scorso il pubblico dello Sferisterio col suo racconto de “Il Canto degli italiani”, Marianna AprileEnnio CavalliMassimiliano CivicaGuido Harari, oltre ad alcuni degli artisti impegnati anche nelle serate finali allo Sferisterio.

Gli aggiornamenti sul cast di Musicultura 2022 e il programma completo de La Controra sono reperibili su www.musicultura.it. I biglietti per le serate finali del 24 e 25 giugno sono disponibili sul circuito Vivaticket e  presso la Biglietteria dei Teatri in Piazza Mazzini a  Macerata.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...