Appignano Concorso di Ceramica Convivium 2022: prorogata al 12 settembre la data per l’iscrizione e la presentazione delle opere


APPIGNANO – Il Comune di Appignano proroga la data di presentazione delle iscrizioni al celebre concorso ceramico internazionale  “Ceramica Appignano Convivium” che per l’edizione 2022  ha per tema le “Ceramiche Bestiali”

C’è tempo per iscriversi e partecipare al concorso  fino al 12 settembre prossimo e le opere potranno essere consegnate entro il 2 ottobre.

La tradizione ceramica di Appignano risale a prima del 1500 – ha dichiarato il Sindaco Mariano Calamita–  la ceramica rappresenta la massima espressione dell’artigianato locale  che nei secoli è confluito nell’arte.  Il concorso, arrivato alla sua VIII edizione, ogni anno vede la partecipazione di numerosi artisti e artigiani da tutto il mondo, siamo ben  lieti di essere un importante vetrina per far conoscere nuovi talenti artistici.”

Il Concorso con iscrizione gratuita è aperto ad artisti ed artigiani della ceramica, associazioni, scuole di ceramica e studenti di Licei Artistici, Istituti d’Arte, Facoltà Universitarie ed Accademie di Belle Arti.

“Tra gli obiettivi del concorso la promozione della  ricerca tramite il rinnovamento di forme e modi espressivi della produzione ceramica – ha spiegato l’Assessora alla Cultura Federica Arcangeli–  individuare sempre  nuove  soluzioni che sappiano felicemente coniugare passato e presente tramite una rilettura delle tradizioni Ceramiche.”

Ogni concorrente potrà presentare una sola opera, composta da uno o più pezzi ma mai proposta in precedenza a concorsi, premi ed esposizioni pubbliche di carattere nazionale o internazionale e deve essere attinente al tema del concorso. Ogni opera potrà essere realizzata anche utilizzando altri materiali purché il materiale ceramico in essa sia comunque presente e non marginale.

Le opere pervenute verranno selezionate dalla giuria del concorso e verranno esposte  in mostra nello storico palazzo comunale di Appignano durante la celebre manifestazione Leguminaria e premiate nelle giornate nei giorni 8 e 9 ottobre 2022.

Tre i principali premi in palio: primo Premio di euro 1.700 all’opera vincitrice del concorso ed  esposizione della stessa  anche nella successiva edizione  2023,  il Premio decretato dalla giuria popolare dei presenti in mostra di euro 400 e il Premio dedicato agli artisti  under 35 di euro 600.

Le opere che parteciperanno al concorso verranno selezionate dalla Giuria di esperti presieduta da Elena Agosti direttore artistico del Ceramica Appignano nonché direttore del Museo di Villa Lattes (TV) e composta da Anna Rita Fasano Presidente Associazione Pandora Artiste Ceramiste (SA), Elvira Keller artista ceramista vincitrice dell’edizione 2021, Claudio Paolinelli, Ispettore Onorario per la tutela e la vigilanza sulla maiolica rinascimentale per le province di Pesaro-Urbino, Ancona, Macerata, Fermo e Ascoli Piceno per il MIC e da  Matteo Zauli, Direttore del Museo Carlo Zauli Faenza (RA).

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...