Ascoli in otto lingue con il nuovo trenino turistico “Ascoli Explorer”

ASCOLI PICENO – Da qualche giorno per le vie della città circola il nuovo trenino turistico “Ascoli Explorer”, l’iniziativa del Gruppo Giocamondo che da anni ha arricchito l’offerta turistica con un trenino che percorre tutto il centro storico della città, dando la possibilità di ammirare le architetture, i monumenti, le piazze di cui la bella Ascoli fa sfoggio.

Nella presentazione del nuovo mezzo il direttore Stefano De Angelis ha illustrato la situazione del turismo che sta facendo registrare un crescente numero di presenze italiane e soprattutto straniere.
Il positivo resoconto dell’attività del servizio turistico del trenino ha spinto ad incrementare l’investimento su questo tipo di guida turistica acquistando un trenino ex-novo dotato di alcune migliorie necessarie a soddisfare il nuovo assetto del turismo straniero.

“Le migliorie si basano sui dati delle presenze di stranieri e Ascoli è una città che veramente si apre al mondo e per rispondere al meglio al turismo che sta cambiando –  spiega il direttore De Angelis – nell’arco di questi quattro anni abbiamo osservato una richiesta sempre più importante da parte di turisti che provengono da Paesi del mondo che non parlano necessariamente l’inglese. Ai turisti francesi, tedeschi, spagnoli si sono aggiunti turisti cinesi, portoghesi, russi. Il commentario si è ampliato comprendendo otto lingue”.

Il nuovo trenino “Ascoli Explorer” sarà dotato di cuffiette per l’ascolto della audio-guida nella lingua desiderata con una panoramica di scelta tra italiano, inglese, francese, tedesco, cinese, russo, spagnolo e portoghese. Inoltre, il tetto panoramico di materiale plastico è stato scelto nella versione oscurata per una migliore fruizione nel periodo estivo.

Presente anche il sindaco Guido Castelli: “Il trenino -dice- è un’infrastruttura molto importante per il turismo ascolano. Il trenino è l’elemento che lega i presidi culturali del centro storico diffusi su 40 ettari. Ascoli è una città che per essere visitata al meglio richiede strumenti che consentano una visita complessiva e globale e il trenino assolve a questo funzione”.

Alcune modifiche sono state apportate anche nel percorso che mantiene la visione di tutto il centro storico evitando le vie, le rue, più strette che hanno procurato, in passato, maggiori difficoltà di passaggio. Il trenino partirà ed arriverà in Piazza Arringo e percorrerà le seguenti strade: Via Trieste, Via Del Duca, Piazza del Popolo, Via del Trivio, Via Vidacilio, Corso Trento e Trieste, Via Tamburrini, Via Trebbiani, Ponte Romano, Via San Serafino da Montegranaro, Via dei Capuccini, Via Sant’Emidio Rosso, Via Bengasi, Via Tucci, Ponte Romano, Via Trebbiani, Piazza Ventidio Basso, Via Marucci, Via Clementi, Via delle Torri, Piazza S.Agostino, Corso Mazzini, Corso Trento e Trieste, Piazza Arringo, Cia Alighieri, Viale De Gaspari, Corso Vittorio Emanuele, Ponte Maggiore, Viale Indipendenza, Ponte Maggiore, Corso Vittorio Emanuele, Piazza Arringo.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento