Ascoli Piceno – Nuovi piani di sosta

Ascoli Piceno - Da Pasqua parcheggi gratuiti nei festivi

Il Sindaco di Ascoli, Guido Castelli, dopo aver raccolto le plurime e non sempre concordi valutazioni espresse dal mondo del commercio circa la possibilità di garantire la sosta gratuita nelle giornate domenicali e festive, ha incontrato i rappresentanti della società concessionaria del traffico stabilendo quanto segue:

1) Entro il prossimo autunno verrà definito il nuovo piano della sosta che dovrà essere armonizzato e reso coerente con i contenuti del Piano Generale del Traffico Urbano attualmente in corso di revisione a cura dell’Università La Sapienza di Roma. Si aprirà, dunque, una fase di confronto che tenderà a registrare i contributi di cittadini, associazioni ed operatori economici cosi da giungere ad una sintesi che sia rispettosa di tutte le sensibilità.
2) In via sperimentale e sino a tutto il periodo estivo, verrà garantita la sosta gratuita nelle giornate domenicali e festive mantenendo, il sabato e in tutti i giorni prefestivi, l’attuale regime agevolato di tariffazione al 50%. Contestualmente, per tutto il periodo di sperimentazione, l’orario di pedaggiamento sará prolungato di un’ora e precisamente sino alle 20.30.
3) L’Amministrazione Comunale e la SABA Italia avvieranno, attraverso l’attivazione di una specifica unità di staff, una programma di scontistica e tariffazione agevolata che riguarderà il park Torricella e che sará destinata a:
A) operatori del commercio;
B) dipendenti del settore commercio;
C) clienti delle unità commerciali.
Questa la dichiarazione del Sindaco Castelli: ” Dopo un’attenta valutazione di tutte le proposte pervenutemi in relazione alla giusta esigenza di garantire la libertà di accesso in città nelle giornate domenicali e festive penso di aver scelto la strada più ragionevole e maggiormente rispettosa delle molteplici sensibilità che si sono sviluppate sull’argomento. Ascoli è una città d’arte e si candida con sempre maggiore convinzione a svolgere un ruolo da protagonista nel segmento del turismo culturale italiano. Anche e soprattutto per questo motivo ho voluto avviare una sperimentazione che non penalizzerà gli attuali regimi agevolati del sabato e che potremo monitorare costantemente.
La vera sfida resta quella della revisione del piano sosta che attueremo, con la necessaria disponibilità all’ascolto, nel prossimo autunno.”

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento