Concorso di Poesia

Ascoli Piceno – Prysmian chiude, l’ira dell’UGL

leader mondiale nel settore dei cavi e dei sistemi ad alta tecnologia per l'energia e le telecomunicazioni

La Segreteria Provinciale UGL reagisce con rabbia alla decisione comunicata questa mattina dall’amministratore delegato Prysmian Italia di chiudere lo stabilimento di Ascoli Piceno:

“Questa mattina la presenza massiccia di Polizia ed il portone chiuso di Confindustria per filtrare la delegazione sindacale che andava all’incontro con la Prysmian, non lasciava presagire nulla di buono sulle notizie pessime che si rincorrevano ora per ora.

Ma quando l’Amministratore Prysmian Italia alle ore 10,45 dopo una brevissima introduzione ha comunicato freddamente al tavolo la chiusura dello stabilimento di Ascoli Piceno, l’atmosfera è diventata incandescente. I componenti della RSU hanno contestato alla Prysmian una operazione vigliacca che distrugge persone e famiglie ed anche terribilmente ingenerosa nei confronti dei lavoratori dell’azienda a cui hanno sempre riconosciuto
professionalità, competenza e dedizione al lavoro.

Solo qualche settimana fa la Direzione Prysmian aveva chiesto ai lavoratori di comprare azioni Prysmian perchè la famiglia è unica e tutti dobbiamo sentirci della stessa famiglia; una operazione cinica.

I lavoratori in servizio, avvisati in fabbrica, si sono immediatamente messi in sciopero e sono giunti davanti alla sede di Confindustria.

Faremo barricate; non ci lasceremo chiudere un’altra fabbrica; non vogliamo contare altri 110 disoccupati. La Prysmian ha dato un schiaffo a lavoratori e territorio , noi risponderemo con forza.

Le Istituzioni, questa volta, debbono dire dove vogliono stare, o di qua o di là; si debbono schierare. Siamo stufi di vedere pupazzi che stanno da una parte e dall’altra , ma che in fondo tradiscono lavoro occupazione e territorio.

Ci sarà un’assemblea dei lavoratori in fabbrica per decidere le azioni di lotta da intraprendere.

Al Prefetto chiediamo un tavolo permanente in Prefettura e l’attivazione immediata del Ministero dello Sviluppo Economico.”

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento