Ascoli Piceno – Prysmian, l’onorevole Agostinelli: “E’ una storia assurda”

Agostinelli (M5S) - "Registro tumori: a che punto siamo?"

La politica continua a mostrare interesse verso il caso Prysmian, l’ultima nota è del deputato Donatella Agostinelli del Movimento 5 Stelle:

“Il 27 febbraio la proprietà del gruppo Prysmian, leader mondiale nella produzione di cavi elettrici, ha annunciato la volontà di chiudere lo stabilimento con sede in Ascoli Piceno, nelle Marche.

Questa storia ha dell’assurdo, dell’incredibile, come se non bastasse lo spettro della crisi economica, che pure ha già lasciato sul terreno, come in un campo di battaglia, numerose tra le più fiorenti piccole e medie imprese del tessuto economico marchigiano.

Da fonti ministeriali si apprende infatti che la Prysmian avrebbe ottenuto un finanziamento di 40 milioni di euro per l’ampliamento della sede di Giovinazzo in Puglia con il risultato che all’azienda conviene chiudere lo stabilimento di Ascoli, pur con elevati profitti, a spese di 120 famiglie, delocalizzando e trasferendo i macchinari al sud.

Ora, pur riconoscendo l’utilità degli incentivi in determinati casi, è necessario senza dubbio rivederne l’erogazione e controllare quando vi sia una mera finalità speculativa perché a rimetterci sono sempre e solo i lavoratori, come in questo caso.

Ci sono 120 operai che presidiano la fabbrica giorno e notte, 120 persone che hanno paura sé e per le loro famiglie.

A queste persone e a tutte quelle il cui destino è ugualmente appeso ad un filo non può andare solo la solidarietà a parole; a loro la politica dovrà dare risposte concrete nei numerosi tavoli tecnici aperti.

Non possiamo, infatti, dimenticare le altre realtà marchigiane che una crisi gravissima ha messo in ginocchio e non si può tacere la verità cioè che questo governo non ha uno straccio di politica economica seria che rilanci l’economia reale e cosa fa? Droga il mercato del lavoro e nasconde la cronica mancanza di competitività delle imprese conseguenza ormai evidente di una moneta a cambio fisso! Ma il tutto ha come tragica contropartita la svalutazione dei salari e l’annullamento dei diritti dei lavoratori.”

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento