Ascoli Piceno, Raffaello Sanzio e Cola dell’Amatrice: due protagonisti, un solo evento

ASCOLI PICENO – La Libreria Rinascita e i Musei Civici di Ascoli Piceno tornano a collaborare per un evento unico ed articolato. I protagonisti del duplice appuntamento saranno Raffaello Sanzio e Cola dell’Amatrice, rispettivamente raccontati dallo scrittore Francesco Fioretti e dallo storico dell’arte Stefano Papetti.

Le storie dei due pittori ed architetti si intrecceranno venerdì 3 luglio dapprima presso la Libreria Rinascita e poi nella Pinacoteca Civica di Ascoli Piceno. Quest’ultima, grazie a un’iniziativa che inserisce storia, arte e letteratura in un circuito virtuoso, inaugurerà Notte al Museo, progetto sostenuto dal Comune di Ascoli Piceno, dall’assessore alla Cultura Donatella Ferretti e dalle cooperative che gestiscono i musei civici della città, Integra e Pulchra del Consorzio Il Picchio. Pertanto ogni venerdì dal 3 luglio al 29 agosto la Pinacoteca resterà aperta fino alle ore 23, offrendo la possibilità di ammirare le opere nel fascino di una visita notturna.

Programma – Ore 18, presentazione del libro di Francesco Fioretti RAFFAELLO. La verità perduta, Piemme Edizioni, presso la Libreria Rinascita con l’autore presente. Modererà Valentina Falcioni. Ingresso libero fino a esaurimento posti (25 pax). Per prenotazioni: 0736 259653. Ore 21, lectio magistralis del prof. Stefano Papetti su Nicola Filotesio presso la Sala della Vittoria della Pinacoteca Civica di Ascoli Piceno. Ingresso al costo di € 2 solo su prenotazione allo 0736 298213 (telefono attivo dal martedì alla domenica dalle ore 10 alle 13 e dalle 16 alle 20).

Il romanzo – A cinquecento anni dalla morte di Raffaello, Francesco Fioretti ce ne regala un ritratto magistrale e inedito, non solo il maestro ricercatissimo e osannato, ma anche la vittima di quello stesso potere che lo rese uno dei più grandi interpreti del Rinascimento, cuspide tra il mondo del bello come manifestazione di Dio e dell’uomo e un’epoca di repressione e penitenza.

Roma, 1519. Ci sono voluti anni di fatiche e compromessi, ma ora lui, Raffaello da Urbino, è per tutti un maestro, il maestro, in realtà, da quando Michelangelo e Leonardo sono partiti. La Città Eterna, però, si è rivelata un nido di serpi, e dietro i sorrisi non vi è che invidia. Da quando poi papa Leone X lo ha nominato sovrintendente all’archeologia romana, le cose sono andate peggiorando. Roma nasconde tesori che spetterebbero al papato, ma molti di questi si trovano sui terreni delle famiglie nobili più influenti, che mai vi rinuncerebbero.

Così, stritolato tra un papa forestiero e le famiglie che vuole ingraziarsi, Raffaello decide di disegnare una mappa della Roma imperiale. La caducità degli interessi dei singoli sarà con il tempo scalzata da un oggetto imperituro. E, nel frattempo, dedica tutto se stesso alla pittura, alla Trasfigurazione, e alla donna che ama, Margherita, la Fornarina, sua musa e amante. Pochi mesi dopo, però, Raffaello, il banchiere Chigi e il cardinal Bibbiena, suoi amici e mecenati, muoiono in circostanze misteriose.

Una vita disordinata, nella versione ufficiale, ma per Pietro Aretino, brillante poeta e amico, spirito libero costretto al soldo di padroni a volte indegni, e per Margherita, le morti sono opera della stessa mano assassina. E per trovarla dovranno disseppellire una rete di invidie, antichi misteri e patti segreti tra i più impensabili alleati.

L’autore – Francesco Fioretti (Lanciano, 1960) è uno scrittore di origini siciliane e apulotoscane. Si è laureato in Lettere a Firenze e ha insegnato in Lombardia e nelle Marche. Ha collaborato per dieci anni con un editore scolastico milanese e ha poi deciso di approfondire gli studi danteschi presso l’Università di Eichstätt in Germania. Ha pubblicato saggi critici e antologie scolastiche. Il libro segreto di Dante (Newton Compton 2011) è il suo primo romanzo, cui hanno fatto seguito Il quadro segreto di Caravaggio (Newton Compton 2012), La profezia perduta di Dante (Newton Compton 2013), La biblioteca perduta di Leonardo (Piemme, 2018).

 

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...