Ascoli Piceno – UGL: Equitalia chiede balzelli non regolari

Ascoli Piceno - UGL: Equitalia chiede balzelli non regolari

C’è un vettore privato che sta notificando per Equitalia nelle case dei cittadini la richiesta di pagamento del contributo del Consorzio di Bonifica Tronto sugli immobili urbani, risalente all’anno 2001 e l’UGL sottolinea l’irregolarità di questa richiesta, un balzello dichiarato irregolare da diversi anni
“Viene chiesto il pagamento in termini perentori entro 5 giorni con avvertenza che “se non pagherà, procederemo all’esecuzione forzata”. Sono in consegna 7000 notifiche di pagamento, da parte di Equitalia, di questo illegittimo balzello.” – tuona la Segreteria Provinciale UGL – “C’è proprio da mandare un buon ironico, ma vaffa….. a Equitalia.La sentenza del Tribunale di Ascoli Piceno, definitiva perché il Consorzio di Bonifica del Tronto non fece ricorso, dice nero su bianco che la “gabella” non è legittima; il contributo del Consorzio di Bonifica del Tronto sugli immobili urbani venne cancellato per sempre dal lontano 2002. Equitalia sa per bene che quel contributo è stato dichiarato illegittimo dal Tribunale di Ascoli Piceno; ma continua ad infastidire i cittadini con minacce di atti forzosi amministrativi per condurli a pagare quei contributi.E’ certamente un comportamento vergognoso, ai limiti della legittimità penale.
E’ ora di farla finita con questi soprusi di natura medioevale; i cittadini hanno diritti e non vanno trattati da sudditi. Equitalia va sciolta.”

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento