Concorso di Poesia

Ascoli Piceno – Al via la nuova stagione teatrale

Parte al Teatro Ventidio Basso di Ascoli Piceno la nuova stagione teatrale con l’intento di affermare – su iniziativa del Comune di Ascoli Piceno e dell’AMAT – l’importanza di offrire alla città e al territorio un articolato progetto a 360 gradi con tre percorsi: prosa con otto titoli, contemporaneo con quattro appuntamenti e ragazzi con tre spettacoli domenicali per tutta la famiglia.
Primo appuntamento della prosa il 15 e 16 novembre con Tres brillante e divertente commedia spagnola di Juan Carlos Rubio magistralmente interpretata da uno straordinario cast di attori composto da Anna Galiena, Marina Massironi, Amanda Sandrelli e Sergio Muniz guidati da Chiara Noschese alla regia.

Una scintillante versione dell’amatissimo musical Sette spose per sette fratelli, il più energico e travolgente tra i classici del genere, attende il pubblico il 29 e 30 novembre nell’allestimento proposto da Massimo Romeo Piparo con Flavio Montrucchio e Roberta Lanfranchi e un cast di venti ballerini, acrobati e cantanti.

Claudio Santamaria, attore teatrale e cinematografico di intensa espressività, è il protagonista il 20 e 21 dicembre di Gospodin, nuova produzione italiana di Giorgio Barberio Corsetti su un testo dell’esordiente autore tedesco associato del Maxim Gorki Theater a Berlino Philipp Löhle che inventa un teatro fatto di sorprese e con ferocia esplora le contraddizioni della nostra società votata al consumo.

Il 6 e 7 gennaio il nuovo anno si apre con Alessandro Haber e Alessio Boni che vestono i panni di Freud e Dio, personaggi che guardano dalla stessa finestra la malattia dell’uomo, la pazzia del mondo in una commovente, dolce ed esilarante pièce di Éric-Emmanuel Schmitt, Il visitatore diretta dalla sapiente regia di Valerio Binasco.

Ancora a gennaio, il 27 e 28, attende il pubblico RIII – Riccardo Terzo di William Shakespeare diretto e interpretato da Alessandro Gassmann che ne restituisce una novella cupa e visionaria, una macchina della paura, esagerando i personaggi nel trucco, nel costume come fossero fumetti, mescolando antico e moderno.

Pierfrancesco Favino torna a teatro – al Ventidio Basso l’11 e 12 febbraio – con Servo per due del celebre commediografo inglese Richard Bean, adattamento del classico del teatro Il servitore di due padroni di Carlo Goldoni con musica eseguita dal vivo da una piccola orchestra composta da quattro elementi.

Il meglio della commedia francese approda in scena il 28 febbraio e 1 marzo con Sarto per signora, prima piéce di Georges Feydeaux interpretata da Emilio Solfrizzi diretto dalla sapiente regia di Valerio Binasco.

Conclude il cartellone della prosa il 14 e 15 marzo un appuntamento di danza, Amarcord, balletto di Luciano Cannito, una delle grandi firme italiane della coreografia, con protagonista l’apprezzatissima ballerina e attrice Rossella Brescia che trova qui un ruolo d’elezione, da colorare con sfumature sensuali e sognanti.

Aterballetto, principale compagnia di produzione e distribuzione di spettacoli di danza in Italia e prima realtà stabile di balletto al di fuori delle fondazioni liriche, inaugura il 14 dicembre con la tecnica impeccabile dei suoi ballerini la sezione dedicata alla scena contemporanea con il dittico Don Q. Don Quixote e Rain Dogs. Allo spettacolo è collegata una masterclass gratuita guidata da Arturo Cannistrà (Aterballetto) dedicata agli allievi delle scuole di danza della città.

Emma Dante, una delle più interessanti e controverse registe italiane, mette in scena il 26 marzo una “storia matriarcale” di una famiglia di sette donne, Le sorelle Macaluso. Un universo in cui la vita e la morte si confondono indissolubilmente e non ci si stupisce se, chi è morto, si siede accanto a noi e ci prende per mano.

La danza incontra il rock il 10 aprile in Il Vestito di Marlene. Un cast d’eccezione che propone sul palco Emanuela Bianchini ed i solisti della Mvula Sungani Company uniti ai Marlene Kuntz – gruppo cult della scena indie italiana – per un’opera capace di stupire il pubblico.

L’8 maggio a chiudere la sezione dedicata alla nuova scena il regista ascolano Alessandro Marinelli offre un primo studio di La contessina Julie, pièce di August Strindberg di grande attualità per l’incapacità della protagonista di dare un orizzonte concreto al proprio futuro.

Un trittico di appuntamenti domenicali compone la proposta di spettacoli per tutta la famiglia: L’uccello di fuoco di Art N/Veau (25 gennaio), Il piccolo Principe del Teatro dell’Acquario (22 febbraio) e Voglio la luna del Teatro Pirata (8 marzo).

Nuovi abbonamenti in vendita dal 28 ottobre presso la biglietteria del Teatro Ventidio Basso (0736 244970).

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento