Ascoli, tempi maturi per il primo “rimpasto” della giunta Castelli. Chi entra e chi esce


ASCOLI – Entro il mese di ottobre. Negli ambienti della maggioranza che guida l’amministrazione comunale di Ascoli si dà per scontato il primo rimpasto di deleghe e di assessori all’interno dell’esecutivo guidato dal sindaco Guido Castelli. Il cosiddetto “tagliando” di metà mandato da tempo annunciato ma mai, fino ad oggi, concretizzato. Secondo i rumors del palazzo non si va verso un rimpasto propriamente “light” visto che in ballo ci sarebbero due cambi tra gli attuali 9 componenti. Tra le papabili new entry c’è il nome forte di Nico Stallone, allenatore del Monticelli in Serie D, già assessore allo sport ai tempi del sindaco Celani e tornato in Consiglio comunale come unico eletto della lista Gibellieri. Stallone potrebbe così fare la staffetta con lo stesso rappresentante della lista che lo ha eletto ( l’attuale delegato al bilancio Daniele Gibellieri). A Stallone però andrebbero altre deleghe come le politiche giovanili. Un altro cambio riguarda una delle tre donne presenti in giunta che non godrebbe più dell’appoggio del partito di riferimento che l’ha inserita nella lista alle elezioni del 2014. In questo caso però la sostituzione sarebbe obbligata con un altro rappresentante del “gentil sesso” viste le normative sulle quote rosa. Negli ultimi giorni sta prendendo quota l’ingresso in giunta di un nome femminile “gradito” al movimento Idea dell’ex ministro Gaetano Quaglieriello molto ben visto dal sindaco Castelli che ha partecipato di persona ad una convention a Matera insieme all’ex consigliere comunale Sergio Cinelli e agli attuali eletti all’Arengo Laura Balestra e Emidio Perlorenzi (ex AscolixAscoli).

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...

Lascia un commento