Ascoli, Umberto Trenta (FI) chiede lumi al sindaco su viaggi, consulenti, nomine e rimpasto di giunta


ASCOLI – E’ in arrivo un Consiglio comunale (15 novembre ore 15, palazzo Capitani) da non perdere non tanto per le delibere all’ordine del giorno quanto per le interrogazioni presentate dal Consigliere di maggioranza Umberto Trenta (Forza Italia), già presidente del Consiglio comunale e consigliere regionale. Da come emerge dall’ordine del giorno pubblicato dal Comune, l’azzurro ha presentato sei interrogazioni su su svariati risvolti dell’attività del governo cittadino con particolare riferimento all’azione del sindaco Castelli. La prima interrogazione riguarda i lavori al Parco dell’Annunziata dove nel giugno 2013 è morto tragicamente un ragazzo scivolato da una staccionata. Trenta chiede di conoscere i dettagli della vicenda legata alla manutenzione del parco oltre ai risvolti giudiziari legati alla morte del giovane (procedure con istituti assicurativi, affidamenti legali, posizione assunta dal Comune…). Il secondo quesito al sindaco riguarda la nomina dell’amministratore unico della Piceno Gas Vendita e in particolare le modalità con cui è avvenuta la stessa designazione da parte del sindaco, l’indennità e altro. Il “question time” di Trenta prosegue poi con l’incarico affidato dal Comune al professor Luca Antonini, già in passato a capo della Commissione sul federalismo (che aveva messo all’indice i costi dell’Arengo rispetto agli standard nazionali), ed ora ingaggiato dal Comune (per mille euro) per il recupero delle decurtazioni erariali a seguito di una sentenza della Corte Costituzionali. Il consigliere però chiede lumi sull’eventuale “nesso tra il conferimento dell’incarico al professore e la sua presenza alla presentazione del libro del sindaco Guido Castelli a Roma sul No al referendum” avvenuta alla sala Sturzo di Roma in data 27 luglio 2016. Anche sulla location Trenta chiede delucidazioni. Anche sul ventilato rimpasto dentro la giunta comunale, Trenta interroga il sindaco per avere delucidazioni sul documento sottoscritto da consiglieri e assessori (e rivelato per la prima volta da TMNotizie) per dare mandato a Castelli di scegliere il suo successore. Trenta però chiede di conoscere i nominativi di chi ha sottoscritto il documento e se gli eventuali firmatari (assessori e consiglieri) “abbiano beneficiato direttamente o tramite loro parenti e/o affini dell’approvazione del nuovo Piano regolatore generale e in caso affermativo conoscere le generalità dei proprietari delle aree interessate con l’indicazione del foglio e particella catastale, della destinazione urbanistica delle suddette aree e il loro valore economico di mercato prima e dopo l’approvazione del nuovo Prg”. Dulcis in fundo, Trenta chiede spiegazioni anche sulla trasferta a Bari di sindaco, presidente del Consiglio comunale e consiglieri comunali di maggioranza (sette) in occasione del Congresso nazionale dell’Anci dal 12 al 14 ottobre. Il Consigliere chiede di conoscere i nominativi dei presenti; se i costi (vitto, alloggio e una non meglio precisata “stiratura”) sono stati sostenuti dai partecipanti o dal bilancio comunale e i criteri di scelta dei Consiglieri presenti.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...

Lascia un commento