Concorso di Poesia

Banda delle rapine: quarto arresto della Polizia è un sambenedettese di trent’anni

SAN BENEDETTO – La Questura di Teramo, in collaborazione con il Commissariato di San Benedetto del Tronto, ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di due persone: una originaria della provincia di Foggia e un’altra di San Benedetto del Tronto di 30 anni. Sono accusati per la rapina avvenuta al Conad di Martinsicuro nella serata del 5 febbraio all’ora di chiusura in cui furono trafugati dalla cassa quasi 3 mila euro.

Il sambenedettese è il quarto complice della banda che ha terrorizzato la Riviera fra San Benedetto (Eurospin e Conad) e Grottammare (Sì con Te) da fine gennaio per quasi un mese. Avevano agito anche nel Fermano in una sala scommesse. In tutti i casi la modalità era identica: volto travisato e pistola giocattolo, ben riprodotta, per farsi consegnare il contante dalle cassiere. Lo scorso 12 marzo i tre criminali furono fermati in un blitz spettacolare a Porto d’Ascoli, sulla SS 16 davanti alla Torre Guelfa bordo di una Mercedes A. Inoltre, successivamente, fu rintracciato e bloccato il fratello di uno dei tre, che doveva scontare una condanna passata in giudicato del tribunale di Santa Mari Capua a Vetere.

Durante la conferenza stampa il dirigente del Commissariato di San Benedetto, dott. Leo Sciamanna aveva manifestato la possibilità che ci fosse un quarto complice e che la sezione investigativa stava lavorando in tal senso. Oggi l’arresto in Lombardia. Decisive per l’individuazione sono state le immagini delle telecamere di video sorveglianza e lo specifico lavoro delle forze dell’ordine.

 

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...