Bando per la digitalizzazione delle imprese 4.0 del 2020, la Cna Picena a supporto delle aziende

ASCOLI PICENO -La Camera di Commercio delle Marche, nell’ambito delle attività previste dal Piano Transizione 4.0, a seguito del decreto del Ministro dello Sviluppo economico del 12 marzo 2020 che ha approvato il progetto “Punto Impresa Digitale” (PID), intende promuovere la diffusione della cultura e della pratica digitale nelle Micro, Piccole e Medie Imprese, tutti i settori economici attraverso il sostegno economico alle iniziative di digitalizzazione, anche finalizzate ad approcci green oriented del tessuto produttivo. Negli uffici della Cna Picena di Ascoli e San Benedetto consulenze e informazioni per tutti gli imprenditori interessati.

Nello specifico, la misura risponde ai seguenti obiettivi:

– promuovere l’utilizzo, da parte delle MPMI della regione Marche di servizi o soluzioni focalizzati sulle nuove competenze e tecnologie digitali in attuazione della strategia definita nel Piano Transizione 4.0

– favorire interventi di digitalizzazione ed automazione funzionali alla continuità operativa delle imprese durante l’emergenza sanitaria da Covid-19 e alla ripartenza nella fase post-emergenziale

Gli aiuti sono concessi in regime “de minimis”.

Il voucher deve essere utilizzato dall’impresa beneficiaria al fine di:

  1. A) acquisire servizi di consulenza e/o formazione specialistica volti a misurare la propria maturità digitale (digital maturity assessment), identificare i bisogni di innovazione e pianificare e progettare l’utilizzo di:

– una o più delle tecnologie abilitanti

– una o più delle altre tecnologie digitali, purché propedeutiche o complementari a quelle dell’elenco precedente

  1. B) acquistare beni e servizi strumentali (hardware e software) funzionali all’implementazione delle tecnologie nel limite massimo del 50% delle spese complessive ammissibili. Deve trattarsi pertanto di beni e servizi il cui acquisto sia coerente e strettamente correlato con gli obiettivi specifici perseguiti dall’intervento e con le attività di consulenza/formazione previste.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...