Beach Soccer Serie A-On / La Happy Car Samb sfida Terracina per un posto in finale

CATANIA – All’inferno e ritorno! La Happy Car Samb beach soccer vince con una clamorosa rimonta contro i siciliani del Palazzolo (7-6) e approda alla semifinale di oggi nella quale affronterà (alle ore 16.30) il Terracina di Elliott e Carotenuto che ha sconfitto il Pisa. Alla fine del secondo tempo i rossoblù di mister Di Lorenzo erano sotto 0-4, senza aver dato alcun segnale di vita in mezzo al campo e tutto sembrava fosse favorevole alla formazione siciliana.

Dopo aver perso la Coppa Italia (per un’irregolarità regolamentare proprio contro il Palazzolo) e la Supercoppa di Lega contro il Viareggio, ci si attendeva la riscossa dei sambenedettesi, che è giunta nel terzo e ultimo tempo con una rimonta impressionante.

La partita. Dopo soli quaranta secondi Souza, tutto solo in area, insaccava al volo su tiro d’angolo e al sesto minuto Jordan sbagliava un rigore concesso per fallo di mano di Juninho. A un minuto dal termine della prima frazione lo stesso esperto brasiliano firmava il raddoppio con un preciso pallonetto e dopo trenta secondi del secondo tempo si ripeteva con un tap-in sotto misura. La quarta rete dei siciliani arrivava su punizione con Federici e tutto sembrava deciso.

Nel terzo tempo però iniziava la rimonta dei rivieraschi che grazie alle doppiette di Jordan e del Pistolero Franco Palma, oltre a un morbido colpo di testa del capitano Bruno Novo, trovavano il pareggio (i siciliani avevano segnato il quinto gol con Mongelli). Gentilini Josep Jr. portava in vantaggio i suoi con un tap-in di testa, ma una punizione inventata dava a Juninho la punizione del 6-6.

A un minuto dalla fine, però, Jordan piazzava una malefica puntatina sul palo lontano che portava la Happy Car in semifinale. Nel concitato finale veniva annullata la rete del pareggio del Palazzolo, decisione che scatenava proteste e qualche aspra discussione in campo, ma il responso del campo non mutava.

Questa la formazione della Happy Car Samb. Del Mestre, Chiodi, Palma, Pastore, Bruno Novo, Jordan, Gentilini Josep Jr., Di Palma, Addarii, Pablo Perez, Ietri, Di Tullio. All.: Di Lorenzo.

«È stata una partita per cuori forti – ha commentato il presidente Giancarlo Pasqualini – dopo il secondo tempo ero deluso, anche perché vedevo nei volti dei nostri ragazzi ancora il rammarico per l’esito della Supercoppa, ma poi ci siamo sbloccati e adesso spero in un pizzico di fortuna in più per semifinali e finale. Le rimonte fanno per noi, visto cosa successe l’anno scorso nella finale contro il Catania e credo che questa rimonta possa darci coraggio. Credo che Terracina sia alla nostra portata, anche se in una semifinale scudetto può succedere di tutto, ma adesso sono molto fiducioso».

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...