Bocche cucite in casa Samb, parla solo Franco Fedeli. “Siamo fragili caratterialmente, quest’anno commessi tanti errori”

SAN BENEDETTO – Bocche cucite in casa Samb. Sanderra e i calciatori rispettano il diktat di Andrea Fedeli investendo dell’ improbo incarico di interloquire con la stampa il presidente Franco Fedeli. Si vede lontano un miglio che il patron rossoblù è estremamente deluso per il risultato e per la prestazione della sua squadra. “Non so cosa sta accadendo –esordisce così- non vedo l’ora che questo campionato finisca, contro le piccole soffriamo sempre”.

Presidente, comunque l’involuzione tecnica continua.

“In campo si vede tutto. Abbiamo avuto tre azioni con Sabatino e non ne ha messe dentro neppure una. Certo, alla fine abbiamo recuperato ma le magagne restano. In attacco siamo poca cosa. Ci sono giocatori che non difendono e non prendono un pallone. Non contesto nessuno ma l’evidenza è questa. Bernardo ha disputato una gara incolore, mentre Sorrentino ha fatto gol. Se non la butti dentro non si va avanti”.

Una squadra fragile anche a livello caratteriale.

“Dalla gara con la Reggiana ad oggi, in campo si è vista un’ altra Samb. Con le prime facciamo grosse prestazioni, mentre con le altre ci smarriamo. Magari potessi trasmettere un po’ del mio carattere alla squadra. Siamo fragili sotto questo punto di vista e solo l’allenatore può correggere queste mancanze. C’è tanto da lavorare”.

Di Massimo è stato fischiato sempre nel corso della partita.

“Non concordo su questo accanimento nei confronti del ragazzo, non è giusto prendersela con un giovane anche perché il tifo contro non aiuta. Tutto nasce dal contrasto che ho avuto con Palladini in merito al suo utilizzo. Ha fatto bene in D e poi è andato via ma ancora continuano a pensare a lui. Palladini è il passato. Il nuovo allenatore l’ho scelto io e vuole dire che la colpa è anche la mia. Il pubblico se l’è presa subito con Sanderra, paga il biglietto e giustamente pretende lo spettacolo. Oggi è stata una brutta partita”.

Presidente si parla già del futuro.

“Stiamo valutando tutti. Domani mio figlio si incontrerà con alcuni procuratori (Mori e Aridità). Però bisognerà ponderare tutto nel migliore dei modi perché gli errori che abbiamo commesso quest’anno sono stati tanti. Speriamo di non rifarli nella prossima stagione agonistica. Ho seguito anche le indicazioni di Sanderra avallando gli arrivi di Bernardo e Agodirin. Gli sbagli li ho commessi tutti io, perché sono io che pago i calciatori”.

Per quanto riguarda Bacinovic si parla della possibilità di un rinnovo.

“Il ragazzo ha intenzione di restare alla Samb e vedremo quello che riusciremo a fare. Su un eventuale biennale rimango fermo sulle mie posizioni. Non ho intenzione di farli a calciatori di una certa età. Ne parleremo con il suo procuratore. Con il presidente del Pescara Sebastiani, invece, ci dobbiamo sentire per fissare un appuntamento”.

foto di Alberto Cicchini

 

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento