Bridge in pisa al Palaindoor di Ancona, sport della mente che unisce le generazioni

ANCONA – Un evento che unisce tutte le generazioni e che vedrà in campo atleti dai 7 ai 90 anni:  è “Bridge in Pista”, manifestazione sportiva alla sua V edizione, ideata e riproposta per il quinto anno  dall’associazione Ankon bridge di Ancona con la supervisione del Comitato Regionale Bridge Marche presieduto da Riccardo Sgalla.

Bridge in pista – presentata oggi dall’assessore allo Sport Andrea Guidotti con il presidente di Ankon Bridge Antonio Esposito, dal presidente del Comitato regionale Riccardo Sgalla e dal consigliere federale Elisabetta Maccioni, si svolgerà  domenica prossima 26 maggio, a partire dalle ore 15, presso il Palaindoor di Ancona.

“Ringrazio l’associazione e il comitato regionale- ha detto l’assessore Andrea Guidotti- per avere organizzato per la quinta volta questo evento che valorizza lo “sport della mente” , che unisce le generazioni e che coniuga sport e turismo, portando ad Ancona atleti e rappresentanti delle istituzioni da varie regioni italiane.  Una occasione per conoscere e apprezzare la nostra città e desiderare di tornare”

“Bridge in pista- ha spiegato Antonio Esposito, ringraziando a sua volta  l’Amministrazione comunale per patrocinio e sostegno- è  un evento nato da una intuizione del Past President Regionale  Maurizio Marchionni , che  ne è  tutt’oggi il  coordinatore,  la cui caratteristica saliente consiste nel far  giocare insieme, in un unico contesto, giocatori di bridge di varie età e varie categorie per sottolineare  il carattere trasversale di questo sport della mente.   I  5 tornei  si svolgeranno in contemporanea”.

“La spettacolare  cornice sportiva offerta dal Palaindoor con 90 tavoli sul parterre – ha sottolineato Riccardo Sgalla-  sta a rimarcare che il bridge è sport (rientra non a caso nelle  discipline sportive affiliate al Coni).  Inoltre la compresenza di così tanti giocatori di ogni  età e soprattutto di tanti giovanissimi, nonni e nipoti,  rende questo evento praticamente ” unicum” nel panorama  bridgistico nazionale”.

“ I  giocatori – ha riferito Elisabetta Maccioni-  vengono suddivisi in cinque categorie in base ad età e classifica nelle quali  competeranno   giocando tutti  con le stesse carte.  Le migliori coppie di ogni categoria vinceranno trofei e  premi in denaro  e nel girone dei piccolissimi i premi saranno davvero per tutti, verranno premiati  anche il giocatore più giovane ed il giocatore più anziano”.

Attesi domenica ad Ancona campioni quali Fulvio Fantini (Roma), pluricampione del mondo e primo giocatore di bridge per più stagioni, il ventenne Giovanni Donati (Rimini) che ha fatto parte della nazionale italiana e le giovanissime sorelle Dal Pozzo (Bologna) più volte vincitrici.

Ci saranno anche il Presidente federale Francesco Ferlazzo (Messina) e la consigliera Patrizia Azzoni, responsabile settore insegnamento.   Il bridge è difatti incentivato largamente nelle scuole.

Hanno dato il loro patrocinio: La FIGB, il CONI, la Regione Marche, il Comune di Ancona. Hanno dato il loro sostegno: Fornaciari vini, Farmacia Avitabile , Poliarte, Birrificio Laureti, Unitre , Ankon Bridge,  Associazione Rocca Mare.

Presiederà il gruppo arbitrale il sig. Alessandro Orsillo di Roma, arbitro  nazionale che utilizzerà metodi di preparazione delle mani e modi di immissione dei punteggi tipici  dei grandi campionati.

Peraltro questo evento farà da “apri pista” ad una  serie di tornei estivi coordinati con un  premio finale che si svolgeranno in magnifici contesti  della nostra  bella regione da giugno a settembre, fungendo in tal modo da ulteriore volano di promozione turistica

 

 

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...