Cabaret Amoremio, intervista ai finalisti dell’ Associazione Lido degli Aranci

GROTTAMMARE – A poco più di due settimane dalle serate del “Cabaret Amore mio!” di Grottammare, giunto alla sua 36° edizione, dopo un fermo forzato dovuto all’emergenza Covid19 che ha colpito e sospeso il Mondo intero per un anno e mezzo, l’Associazione Lido degli Aranci, partner storica per le manifestazioni culturali e d’intrattenimento del Comune di Grottammare, intervista gli “Emergenti in emergenza”, i finalisti che concorreranno il 30 e 31 luglio al Parco Arena Sisto V per aggiudicarsi il primo posto e ricchi premi.

“Vogliamo dare voce a questi giovanissimi, trepidanti e scalpitanti per questa nuova avventura professionale e di opportunità lavorativa, senza dimenticare che sono stati quasi 50 gli iscritti quest’anno e non è stato semplice sceglierne alla fine solamente sei. Ringraziamo l’Ufficio Cultura che da sempre ci accompagna in questo viaggio, siamo tutti certi che il divertimento quest’anno non mancherà di certo, finalmente ripartiamo insieme riaprendo le porte al Cabaret ed alle risate”. Il presidente Alessandro Ciarrocchi cede così il passo a Tiziano Gallo da Roma, il primo a presentarsi e aprirsi ai nostri microfoni.

“Per me la risata è sempre stata un passaggio fondamentale delle mie esperienze. Sin da piccolo, da quando facevo le prime battute e le imitazioni di Carlo Verdone. Crescendo la risata è stata una maestra di vita, a volte uno scudo o il motivo per tirarmi su. Per questo far ridere è oggi così importante per me: la risata è la miglior compagna di viaggio che si possa desiderare e spero di farla ritrovare anche a tutto il pubblico di Grottammare che sarà presente, spero in grande quantità, per la finalissima!”.

“Desidero fare la comica da quando ho sette anni, raccontando barzellette in famiglia ed in parrocchia. Ho cominciato a realizzare il mio sogno studiando al Makkekkomiko con Alessandro Mago Mancini e ora finalmente, dopo quest’ultimo anno di difficoltà, sono in finale al Festival del “Cabaret Amore mio!”. Sono emozionatissima, non vedo l’ora di portare a Grottammare la mia comicità condividendo questo palco straordinario con i miei amici e colleghi comici esordenti”. Parole toccanti e sincere quelle di Lucia Arrigoni da Belluno, seconda finalista di questa edizione 2021, parole da cui trapelano la sua felicità ed eccitazione nel partecipare a questa manifestazione ritenuta da tutti, nel settore, come trampolino di lancio per entrare nel mondo dello spettacolo nazionale, televisivo e teatrale.

Ed ecco infine Edoardo Licata, anche lui di Roma, ultimo di questa prima intervista con cui abbiamo conosciuto meglio i concorrenti selezionati live dal Teatro romano, tre dei sei finalisti del “Cabaret Amore mio!” 2021: “Naturalmente sono molto contento e soddisfatto nel partecipare a questo concorso, un Festival molto rinomato ed ambìto, ed arrivare in finale proprio non me lo aspettavo perché la scelta era su sei finalisti tra concorrenti provenienti da tutta Italia… avrò l’opportunità di confrontarmi con artisti bravi e preparati, sono sicuro che sarà una bella esperienza”.

Questo Concorso scopre e fa nascere da sempre artisti famosi e di grande calibro provenienti da tutta Italia da più di trent’anni, posizionandosi al primo posto come il Cabaret più longevo e conosciuto della nostra penisola, pilastro e passaggio fondamentale per chi, nel settore, vuole mettersi alla prova e scoprire o confermare il proprio talento.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...