Cadavere alla Sentina, la mamma di Marketa riconosce gli orecchini della figlia

SAN BENEDETTO – Ormai ci sono pochi dubbi sul fatto che il cadavere di ragazza ritrovato alla Sentina sia della giovane Marketa Adamkova. La mamma, infatti, ha riconosciuto gli orecchini che il corpo indossava domenica mattina al momento del suo ritrovamento.

Questo in attesa del riscontro del Dna. Purtroppo, quindi,  dovrebbe  essere quasi certamente appartenere alla diciassettenne della Repubblica Ceca il corpo trovato in spiaggia a ridosso della foce del Tronto.

Continuano intanto le ricerche del quarantenne che era con lei. Alle operazioni si sono aggiunti anche i sommozzatori del Nucleo della Guardia Costiera di San Benedetto. La Procura propende per l’ipotesi del doppio annegamento accidentale.

Intanto questo pomeriggio, vicino al porto di Giulianova, è stato recuperato un cadavere, che secondo le prime indiscrezioni apparterrebbe ad un uomo. Sul posto Capitaneria di Porto e 118.

Potrebbe trattarsi del turista della Repubblica Ceca, Tomas Cerveny, scomparso da Martinsicuro diversi giorni fa insieme a Marketa Adamkova. Al momento non ci sono riscontri ufficiali.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...