Calcio a 5 / La Tecno Riviera delle Palme promossa in C2

SAN BENEDETTO – La Tecno Riviera delle Palme C5 come l’araba fenice, risorge dalle proprie ceneri. Costretta ad abbandonare due anni or sono il massimo campionato regionale ed a ripartire dal campionato di Serie D di calcio a 5, dopo un anno di assestamento, i sambenedettesi in questa stagione piazzano il colpaccio e tornano in Serie C2, categoria che più le compete per la storia del sodalizio rossoblu, portato avanti ininterrottamente non senza fatica dal 1993.

Una cavalcata iniziata in sordina, senza i favori del pronostico, ma che pian piano i fratelli Grossi han saputo plasmare per arrivare all’ambito traguardo attraverso i play-off (la vittoria del campionato era stata ad appannaggio della corazzata Futsal D&G).

Un inizio campionato nato, per l’appunto, con ambizioni di medio-alta classifica, che strada facendo però, con la crescita di alcuni giovani interessanti quali il portiere Caputo, il laterale Pasquini ed alcuni innesti importanti tra i quali quello dell’ever-green Ariozzi, hanno fatto si che la truppa guidata dall’avvocato Leonardo Grossi conquistasse prima i play-off, per di più con la seconda posizione in classifica la quale ha garantito la possibilità di giocare in casa sia la semifinale (vinta contro il Ripaberarda per 4 – 3) ed in seguito la finale ove i rivieraschi hanno avuto la meglio nei confronti di un accreditato L’Altro Sport C5 (Fermo) con il punteggio di 3 – 1, davanti ad un folto pubblico presente al palaSpeca.

Partita, questa, subito in discesa grazie ad un penalty conquistato dall’abile Clementi e realizzato  implacabilmente da capitan Cannella. La reazione ospite era sterile e l’estremo difensore Errera, recuperato in extremis, non aveva problemi a neutralizzare alcuni tiri scagliati dalla distanza dagli avanti fermani, imbrigliati dalla difesa dei locali.

Nella ripresa, immediato il raddoppio sempre ad opera di capitan Cannella, vero trascinatore dei sambenedettesi, che grazie ad un tiro dalla trequarti insaccava la sfera sotto l’incrocio dei pali. La difesa rivierasca, guidata dall’eterno Paci, rischiava da li in poi poco e niente e solo nel finale gli animi si accendevano con i fermani che accorciavano le distanze sfruttando la tattica del portiere di movimento la quale, poco dopo, pagavano a caro prezzo subendo il più classico degli autogoal a causa di un retropassaggio errato che si infilava sulla porta sguarnita per il definitivo 3 – 1 a favore della Riviera delle Palme.

Vittoria che riporta, come detto, i sambenedettesi in Serie C2 di calcio a 5 ed il gran merito va in primis al presidente del sodalizio rossoblu Arcangelo Grossi, gioioso a fine gara: “pochi pronosticavano tale impresa ed invece devo fare un plauso ai ragazzi che sono riusciti a creare quell’empatia, quello spirito di gruppo che ha permesso loro di superare le difficoltà emerse durante la stagione e crescere partita dopo partita fino allo sprint decisivo che si è concluso con la meritatissima promozione”.

Un successo tanto inatteso quanto bello da godere fino in fondo per i ragazzi di mister Grossi, a cui vanno sicuramente i maggiori complimenti per aver saputo gestire al meglio le risorse a disposizione ed aver plasmato la sua squadra con il suo pensiero tattico, con la grinta e la determinazione che lo contraddistingue.

Questo il roster rossoblu della Tecno Riviera delle Palme C5 2018/19: Errera Elenio, Caputo Pietro, Pompei Stefano, Paci Giovanni (VC), Cannella Ivan (C), Palestini Gabriele, Palestini Francesco, Ariozzi Lorenzo, Bartolomei Gionata, Pasquini Marco, Clementi Danilo, Francucci Gino, Novelli Gugliemo, Rosati Luigi.

 

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...