Calcio Femminile Serie C Eccellenza / La Samb batte Macerata e si porta a due punti dalla vetta

SAN BENEDETTO – Con un 2-1 in rimonta la Sambenedettese femminile si aggiudica il derby tutto marchigiano contro Yfit Macerata  e sale a due punti dalla vetta del campionato di serie C Eccellenza.

Le rossoblù di mister Pompei, la cui età media, 16,5 anni, è, in assoluto, la più bassa del campionato, hanno battuto le cugine maceratesi (età media 23,5 anni) sfoderando una grande prestazione tra le mura amiche del comunale Pirani di Grottammare.

Alla presenza di una discreta rappresentanza di tifosi ospiti e di numerosi sostenitori rossoblu, la Samb inizia la gara aggredendo le ospiti sin dai primi minuti, schiacciandole nella propria metà campo per gran parte del primo tempo e collezionando almeno sei limpide occasioni da gol tra le quali un clamoroso palo interno a portiere battuto colpito dalla bomber Castiglione.

Ma a 10′ dal riposo arriva il gol beffa delle ospiti: rilancio da centrocampo delle maceratesi, palla che rimbalza davanti al portiere della Samb Straccia pronta per far sua la sfera quando interviene una compagna che realizza il più rocambolesco degli autogol spiazzando l’estremo difensore rossoblu. Una vera e propria beffa sia per come è arrivato il gol sia perchè fino a quel momento le maceratesi erano riuscite a superare la metà campo solo in rare occasioni.

Rabbiosa la reazione delle rivierasche che prendono d’assedio l’area maceratese e collezionano ripetute conclusioni a rete che non si concretizzano solo per gli straordinari interventi del portiere ospite. Una pressione asfissiante che prosegue fino al 45′ quando l’arbitro manda tutti negli spogliatoi a bere un tè caldo, particolarmente apprezzato visto il gran freddo della serata.

Nella ripresa le rossoblu spingono subito sull’accelleratore determinate a far proprio il match. Ma la porta ospite sembra stregata e così passano i minuti con la Samb assoluta padrona del campo ma ancora sotto di un gol. Così mister Pompei decide d’inserire un’ulteriore punta centrale, De Antonis al posto dell’esterna di centrocampo Ponzini. Una mossa che si rivela vincente.

La nuova entrata prima sfiora il gol con un tocco sotto misura che lambisce il palo ed al 65′ concretizza l’arrembaggio rossoblu con il gol del pareggio: batti e ribatti nell’area ospite, la palla finisce sui piedi della De Antonis che, dall’altezza del dischetto, calcia di precisione e gonfia la rete.

Palla a centrocampo e la Samb riprende ad attaccare con determinazione alla ricerca del meritato vantaggio. A questo punto sale in cattedra il portiere ospite che si supera in almeno sette occasioni con veri e propri miracoli. Ma a sette minuti dal novantesimo è costretto a capitolare di fronte ad un gran tiro in diagonale di Clementi che non lascia scampo alla “portierona” maceratese.

Nonostante il vantaggio la Samb continua ad attaccare e nei minuti finali sfiora il terzo gol in diverse occasioni. E dopo 3′ di recupero arriva il triplice fischio finale che sancisce la vittoria della Samb in un derby molto sentito dalle due squadre e che fa salire le rossoblù al terzo posto in classifica a due punti dalla vetta.

Il prossimo turno vedrà le rossoblù di mister Pompei impegnate a Pesaro contro la Vis Pesaro per un altro sentitissimo derby.

S.S. SAMBENEDETTESE CALCIO: Straccia; Acciarri, Romandini, Fioroni, Bianchini; Malatesta, Marano; Clementi, Pontini, Ponzini (dal 10′ s.t. De Antonis); Castiglione. A disposizione: Scartozzi, Olivieri, Sacchini, De Antonis, Recchi – Allenatore Silvestro Pompei – Vice Domenico Malatesta – Dirigente accompagnatore Giuseppe Merlini

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...