Calcio Lega Pro Girone B / Samb: Mancuso gol, vince anche a Forlì e vola al terzo posto

SAN BENEDETTO – La Samb vince anche a Forlì ed aggancia il terzo posto in classifica ad una lunghezza dal Pordenone e a due dal Venezia capolista. Ma con una gara da recuperare. Virtualmente, i rossoblù potrebbero anche essere in testa alla classifica. Un inizio campionato decisamente importante per il sodalizio del presidente Franco Fedeli che da matricola si sta ritagliando parecchie soddisfazioni. Meglio di così, poi, non poteva iniziare il  ciclo terribile che vedrà Pezzotti e compagni ospitare sabato prossimo il Parma, poi recarsi a Venezia ed infine l’ 11 ottobre ricevere il Padova nel recupero della prima giornata.

Anche a Forlì la Samb da trasferta ha confermato tutto il suo spessore tattico. Palladini non ha cambiato nulla rispetto al successo sul Fano, confermando assetto e schieramento di sabato scorso. Classico e canonico 4-3-3 con Di Filippo, Ferrario, Radi e Pezzotti a difesa della porta di Frison. Centrocampo con Lulli, Berardocco e Sabatino mentre il compito di guastatori in avanti è stato affidato a Mancuso, Sorrentino e Di Massimo. I rossoblù hanno subito preso in mano le redini del gioco e dal 19’ al 21’ pt hanno creato i presupposti per il vantaggio. Clamorose occasioni da rete non finalizzate per un nonnulla.

Al 19’ è Lulli a verticalizzare per Mancuso che entra in area ma il suo diagonale da ottima posizione sfiora il palo. Un minuto dopo Vesi salva sulla linea un pallonetto di Di Massimo, dopo un uscita non certo perfetta di Turrin su Sorrentino. Al 21 è Pezzotti a mettere in mezzo un pallone basso su cui Mancuso non arriva nella deviazione sottomisura. Ed alla fine è sempre il numero sette rossoblù a sbloccare il risultato. Lancio di Radi, clamoroso errore difensivo con Turrin che non si intende con Franchetti, Sorrentino tocca per Mancuso che in spaccata spinge il pallone in fondo al sacco. Per l’ex Catanzaro è il terzo centro stagionale, il secondo consecutivo.

Al 36’ si infortuna Ferrario che deve lasciare il terreno di gioco. Al suo posto entra Mori. E due minuti dopo è Pezzotti a respingere col corpo una conclusione a botta sicura di Cappellini. Nella ripresa la Samb si mette lì’ in attesa delle iniziative del Forlì per poi provare a colpire con le ripartenze. I romagnoli costruiscono alcune occasioni da rete la più clamorosa al 22’ st quando Frison respinge la conclusione in piena area di rigore di Tentoni. In precedenza, però era stato Turrin ad esaltarsi sul diagonale di Sabatino.

Palladini sostituisce Di Massimo, a corto di fiato, con Tortalano per dare maggiore incisività al reparto offensivo e per limitare così le scorribande degli esterni biancorossi sulle fasce. Al 25’ è Lulli a sprecare da buona posizione su ottimo assist di Sorrentino, mentre intorno alla mezzora è decisiva l’opposizione di Di Filippo su Spinosa. Entra Damonte (esordio in rossoblù per l’ex Pistoiese) per Berardocco con la Samb  che acquisisce maggiore concretezza nella zona nevralgica del campo.

E negli ultimi minuti di gara sono proprio i rossoblù a confezionare le più clamorose occasioni da rete con Lulli, Sorrentino e Tortolano. E poi è grande festa con gli oltre 250 tifosi rossoblù presenti al comunale di Forlì. La Samb gestione Palladini, conquista così il diciassettesimo successo in diciannove trasferte consecutive ed ora punta il mirino sul Parma di Evacuo, Nocciolini, Calaiò e Lucarelli. Sabato prossimo al Riviera di preannuncia il pubblico delle grandi occasioni.

Foto Alberto Cicchini

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...

Lascia un commento