Calcio Lega Pro / Samb corsara a Bolzano: cinque reti al Sud Tirol, poker di Mancuso

BOLZANO- Nel Mancuso Day, la Samb  cala la cinquina al Druso di Bolzano. Dopo tre sconfitte consecutive i rossoblù tornano al successo, mettendo una seria ipoteca sul discorso salvezza  (41 punti bastano ed avanzano) ricominciando la marcia verso migliori posizioni di classifica in prospettiva play off. Un risultato così largo in trasferta, il club del Riviera delle Palme, nell’ era del calcio moderno del terzo millennio, non lo aveva ancora conquistato. Si ricorda, infatti un 9-3 ad Ortona in un campionato di serie D di fine anni ’90 e addirittura un 11-2 a Tolentino, nella Terza Serie regionale, prima della seconda guerra mondiale. In quell’ occasione il rossoblù Sorge mise a segno cinque reti.

Oggi, invece, l’hombre du match, è stato Leonardo Mancuso. Quattro reti, neppure il grande bomber Francesco Chimenti era riuscito a realizzarle in un campionato professionistico, ed un assist per la marcatura firmata Bernardo. L’attaccante lombardo raggiunge così quota 18 appaiando nella speciale classifica dei bomber della Samb tra i professionisti Daniele Morante. In testa c’è sempre Francesco Chimenti con 23 gol nel campionato di serie C girone B ’73-’74 . Mancuso non è stato condizionato dalle voci di mercato. Anzi il fatto che il Pescara abbia già più di un’opzione sull’attaccante rossoblù lo ha ulteriormente motivato. Una risposta da grande professionista.

Sanderra al Druso di Bolzano torna al 4-3-3. In difesa è Mattia a fare coppia con Mori al centro, mentre Pezzotti occupa la corsia sinistra con Rapisarda sull’ out opposto. A centrocampo Bacinovic è il faro supportato dal dinamismo di Sabatino e dalla sagacia tattica di Damonte. In avanti Sorrentino è il punto di riferimento con in appoggio Mancuso e Vallocchia. Il Sud Tirol, reduce dal successo per 1-0 sul Modena (una sola sconfitta nelle ultime nove partite) voleva continuare la sua marcia.

E i biancorossi iniziano subito bene. Al 1’, infatti, Rapisarda non chiude su Tulli che dal limite batte Aridità. Una gran bella mazzata per la Samb, che, però, non si disunisce come è accaduto nelle ultime partite. Anzi si mette lì e tiene in mano il bandolo del gioco. Dopo una conclusione di Mancuso bloccata da Marcone, al 12’ i rossoblù pareggiano. Vallocchia viene messo giù in area da Sarzi e per Andreini di Forlì è calcio di rigore. Dal dischetto Mancuso inizia la sua giornata magica. E’ sempre Samb. Dopo due minuti grande intervento di Marcone su Mancuso, ma al 16’ il bomber rossoblù  su lancio in verticale di Bacinovic, di testa, beffa il portiere di casa con un perfido colpo di testa a pallonetto per il 2-1 con cu si va al riposo.

Scoppiettante è l’inizio ripresa. Al 4’ la Samb cala il tris. Lungo rilancio di Aridità, erroraccio di Furlan con Mancuso che si presenta solo soletto davanti a Marcone mettendo a segno il suo terzo gol domenicale. La gioia della Samb dura poco più di 45 secondi. Un tiro cross di Tait beffa un incerto Aridità. Il Sud Tirol ci crede  con Viali che inserisce anche Re Artù Luppoli passando alle tre punte. Al 23’ ecco l’episodio che poteva incidere sul risultato finale. E’ sempre l’ex Tulli dal limite a colpire il palo ad Aridità battuto. Alla mezzora esce Sorrentino colpito duro al ginocchio ed entra Bernardo.

Gli altoatesini spingono ma non sfondano la linea difensiva rossoblù passata a cinque. Al 41’ ecco il poker della Samb. Rilancio di Sabatino, Mancuso salta Obodo, servendo a Bernardo il più comodo degli assist. La cinquina arriva al ’91 e con questa anche il poker firmato Leonardo Mancuso. Il numero sette della Samb viene messo giù in area da Di Nunzio per il secondo rigore di giornata. Anche questa volta Mancuso è infallibile. Ed ora dopo questo importante successo, la Samb guarda al futuro con maggiore ottimismo a partire dal match interno di domenica prossima contro il Bassano. L’occasione per risalire in classifica.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento