Concorso di Poesia

Candidati regionali del PD presentati a Monte Urano

Candidati regionali del PD presentati a Monte Urano

Grande unità, energia, senso di appartenenza e voglia di correre per obiettivi comuni. È il clima positivo che si è respirato ieri alla cena di presentazione dei candidati al consiglio regionale del PD provinciale di Fermo.

Oltre duecentocinquanta persone hanno accolto con entusiasmo, al ristorante Villa Helios di Monte Urano, il candidato del centrosinistra alla Presidenza della Regione Marche, Luca Ceriscioli ed il Segretario regionale del PD Marche, Francesco Comi, oltre ai quattro candidati consiglieri PD del territorio, Letizia Bellabarba, Fabrizio Cesetti, Catia Ciabattoni, Francesco Giacinti.

“La nostra squadra è forte e siamo pronti – ha esordito il segretario Comi –. Con il nostro candidato, con le nostre liste, con la nostra proposta programmatica siamo partiti per la campagna elettorale che ci porterà all’appuntamento con le urne del 31 maggio. Dunque, direzione cambiamento. Quel cambiamento – ha precisato Comi – che sia Ceriscioli che le nostre liste rappresentano e che ci permetterà di dare ai cittadini della nostra regione quelle risposte efficaci, di evoluzione, che aspettano”.

“Voglio ringraziare le persone che continuano a organizzare la mia campagna elettorale. Tutti i volontari e le volontarie che sono motori di questa fase nuova che porterà il cambiamento al governo di questa regione.

Grazie a chi si mobilita e si impegna – così il candidato Presidente in apertura del suo intervento –. Noi siamo il cambiamento e il futuro. Noi non siamo un’oligarchia, ma un insieme di uomini e donne che hanno la capacità di essere motore di una comunità. Dal territorio possiamo ripartire per cambiare. Una politica che si riappropri dei bisogni delle comunità e dell’amore per la propria terra. Vogliamo essere interpreti di questa fase – ha proseguito Ceriscioli – per dare ricette nuove da offrire ad un sistema cambiato. Noi ripartiamo dai quarantatremila marchigiani che hanno creduto in questo progetto. Un’azienda si può delocalizzare, ma il nostro patrimonio culturale, enogastronomico e storico no, è solo qui. Su questo – ha concluso l’ex sindaco di Pesaro – possiamo costruire un pezzo importante del nostro futuro, insieme alla
nostra cultura manifatturiera, con l’unicità e la laboriosità che la contraddistingue”.

L’iniziativa di ieri a Monte Urano, introdotta dai saluti del Segretario provinciale del PD di Fermo, Paolo Nicolai, si inserisce nella serie delle cinque cene organizzate dal PD Marche sui territori provinciali per conoscere più da vicino i candidati democratici che correranno alla competizione elettorale del prossimo mese e per raccogliere fondi a sostegno della campagna elettorale del candidato Presidente e del partito.

Una scelta di autofinanziamento, portata avanti nel segno della condivisione e della massima trasparenza.

Dopo le tappe in provincia di Ancona e in quella Fermo, i prossimi appuntamenti con le cene del Partito Democratico saranno il 24 aprile a Pesaro, il 28 a Macerata e poi ad Ascoli, con la data in via di definizione.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento