Capitan Sergio Parisse: “Bello vincere di 80 punti nell’ ultimo match in Italia”

SAN BENEDETTO – Nell’ ultimo test match con la Russia, datato 20 settembre 2011, gli azzurri si imposero per 53-17. Ed in campo in quell’ occasione c’erano anche Sergio Parisse ed Alessandro Zanni. E così oggi al Riviera delle Palme, otto anni dopo. Ed al termine del match i due alfieri rossoblù si sono stretti in un lungo abbraccio.

“Con Zanni –dice il capitano Sergio Parisse– abbiamo iniziato a giocare con l’Italia Under 19 ed insieme abbiamo fatto tante cose per questo sport. Lo stimo molto e le nostre famiglie sono vicine, è un amico da una vita. Questa è l’ultima partita che giocheremo in Italia e quell’ abbraccio ha significato tante cose oltre al nostro rapporto speciale. Con tutto il rispetto per la Russia, questa formazione non è allo stesso livello di quelle che incontriamo abitualmente ma fare ottanta punti rappresenta sempre un ottimo score. Terminare la carriere in Italia così sia io che Alessandro ce lo ricorderemo per sempre”.

Domani mattina alle 11 il tecnico Conor O’ Shea diramerà l’elenco dei trentuno convocati per la Coppa del Mondo in Giappone. Non ci dovrebbero essere novità clamorose. “Tutti hanno capito –afferma il c.t. azzurro- che la squadra che ha giocato contro la Russia andrà ai mondiali. Le scelte da fare sono molto dure ma chi andrà fuori dall’ elenco dovrà farsi trovare pronto perché ci possono essere smepre degli infortuni. Il nostro obiettivo è quello di portare in Giappone la migliore Italia di sempre. In questi anni abbiamo fatto tante cose, creato un gruppo, lanciato tanti giovani. Ora c’è il mondiale. Abbiamo un sogno e noi ci crediamo”.

In merito al rotondo successo sulla Russia O’ Shea la pensa così. “La cosa che mi è piaciuta di più –analizza- è stata che la squadra ha mantenuto la stessa intensità di gioco nonostante i cambi. Abbiamo commesso alcuni errori ad inizio gara ma abbiamo disputato una partita di altissimo livello, mettendo sempre la Russia sotto pressione. Vedo il bicchiere mezzo pieno ma so anche che ci sono tante cose da migliorare. Sono soddisfatto e bisogna continuare così anche nei prossimi test match con Francia e Inghilterra”.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...