Cardella bum bum a Pineto e la Samb accede ai play off, mercoledì trasferta a Tolentino


SAN BENEDETTO – Tolentino-Samb e Trastevere-Vastese. Questi i play off del girone F del campionato di Serie D. Per quanto riguarda la zona retrocessione, Fano-Castelfidardo e Vastogirardi-Castelnuovo Vomano si giocheranno la permanenza nella quarta serie nazionale. Retrocessi in Eccellenza da tempo Aurora Alto Casertano e Nereto. Questi i verdetti al termine della regular season. Per i play off si tornerà in campo già mercoledì prossimo con i rossoblù di scena di nuovo al Delle Vittorie dove nella penultima trasferta di campionato Angiulli e compagni hanno sofferto più del dovuto per portare a casa un punto.

Si parte con lo svantaggio della classifica, con la Samb obbligata alla vittoria per passare il turno. Domani si conoscerà l’orario della partita ma la sensazione è che sia fissata nel tardo pomeriggio per permettere una buona affluenza di pubblico. Intanto Lulli e compagni festeggiano un traguardo raggiunti dopo una stagione estremamente tribolata. Una Serie C cancellata da tutti gli organi di giustizia sportiva, una partenza ed almeno mezzo campionato in emergenza per poi, con l’arrivo di Stefano Visi e Sante Alfonsi in panchina ed una oculata campagna rafforzamento ecco che la Samb ha iniziato a recuperare punti e posizioni, chiudendo al quarto posto.

Ed il rammarico è grande perché la squadra costruita a dicembre, se fosse stata la stessa ad iniziato il campionato, avrebbe sicuramente vinto il girone. Lo dicono i punti conquistati nel ritorno con la Samb in cima alla classifica del raggruppamento. Ma ormai acqua passata non macina più. Ad Angiulli e compagni, a questo punto, non resta che vincere i play off per chiudere dignitosamente una stagione da dimenticare. Un’appendice di campionato che, dopo il comunicato della Figc su riammissioni e ripescaggi, praticamente non serve a nulla.

Ma sicuramente Angiulli e compagni hanno messo a segno una bella impresa, meritandosi gli applausi degli oltre 500 tifosi presenti al comunale di Pineto. Una tifoseria che per numeri e calore merita ben altre categorie e da cui si deve prendere insegnamento. Soprattutto per la società che oggi a Pineto ha sicuramente capito quello che i supporters rossoblù possono dare.

Il vantaggio di Minincleri al 33’ py aveva fatto pendere la bilancia in favore del Pineto. Ma dopo due minuti ci ha pensato una bella azione di Lisi a fornire all’ ex Cardella il comodo assist per il pareggio. Ad inizio ripresa ecco il rigore che ha poi deciso l’incontro per un fallo in area su Pica. L’ex Cardella lo realizza per la sua doppietta personale ed il tredicesimo centro in campionato.

Poi la Samb ha limitato il raggio d’azione del Pineto con Knoflach bravo si Di Giacomo al 23’ st e con il giovane Barlafante che al 27’ st ha sfiorato il palo con un colpo di testa. Ci ha provato anche il 16 con una conclusione non lontana dalla porta difesa dall’estremo rossoblù. La Samb, comunque è stata brava ad anestitizzare la partita ed a vincerla.

PINETO: Mercorelli; Rodriguez, Pepe, Della Quercia; Rea (66′ Di Giacomo), Minincleri (45′ Caprioli), Domizi, (78′ Marcone) Galeano (64′ Piccioni), Pezzotti (66′ Cascione); Romano, Barlafante. A disp.: Montese, Marchegiani, Stella, Minella

SAMB: Knoflach; Thomas, Conson, Pica (85′ Peroni), Lorenzoni; Zanazzi, Buono, Lulli (62′ Amoruso); Lisi; Fall, Cardella (70′ Ferri Marini). A disp.: Abbrandini, Di Domenicantonio, Varga, Zgrablic, Casella. All. Visi-Alfonsi.

ARBITRO: Migliorini di Verona

Guardalinee: Fenzi-Petarlin

RETI: 37’ pt Minincleri, 37’ e 5’ st (rig.) Cardella

Note. Spettatore 800 circa di cui oltre 500 provenienti da San Benedetto. Ammoniti: Rodriguez (P), Cascione (P) Buono (S), Pica (S) . Angfoli 5-4 per il Pineto. Rec. 2’ pt, 5’ st

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...