Il Carnevale Sambenedettese è morto, il j’ accuse di Tonino Capriotti del Partito Democratico

SAN BENEDETTO – “Il Carnevale Sambenedettese è morto”. Questo il j’ accuse di Tonino Capriotti consigliere comunale del Pd. “E purtroppo -aggiunge- non mi riferisco solo ai capannoni del carnevale, posti all’ingresso della nostra città, che avevamo denunciato lo scorso anno e verso i quali avevamo chiesto in consiglio comunale un intervento immediato. La risposta allora fu “lo faremo”. Nel bilancio della “speranza” furono messi 300.000€ di privati, che non sono arrivati. Oggi sarà spero obbligatorio perché stanno cadendo a pezzi e si ufficializza oltre che l’indecenza di quelle strutture anche la loro pericolosità”.

“Ma la cosa più triste -aggiunge Capriotti- è stato vedere la celebrazione della morte del carnevale sambenedettese. Ennesima manifestazione storica,  cancellata da questa amministrazione. E così la nostra Piazza, a differenza delle altre vicine, ieri è risultata vuota e triste. Due aggettivi che esprimono con chiarezza l’anima di chi amministra la nostra città. Lo scorso anno -conclude il consigliere comunale Pd- era colpa del poco tempo, quest’anno di chi sarà la colpa? Si autodefiniscono un’amministrazione con gli attributi: già dirlo è imbarazzante, i fatti purtroppo non lo dimostrano!”.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...