Carnevale Storico di Offida: le manifestazioni in programma organizzate dalla Pro Loco

OFFIDA – Febbraio è il mese del Carnevale. E come tradizione vuole, Offida diventa il fulcro delle manifestazioni del Piceno. Compie 50 anni, infatti il suo Carnevale Storico, organizzato dalla Pro Loco. Una tradizione che inizia ben prima del 1967 ma è da questa data che la città del Serpente Aureo ha iniziato a programmare un cartello importante di manifestazioni.

Dopo l’apertura ufficiale nel giorno di S. Antonio (17 gennaio) e del Veglione di S. Antonio sotto le stelle (21 gennaio) il primo appuntamento in cartellone è fissato per domenica 12 febbraio, nel Centro Storico a partire dalle ore 15. E’ la canonica Domenica degli Amici, allietata con musica ed allegria dalle Storiche Congreghe Offidane. Sabato 18 febbraio ecco Bentornato Carnevale, festa del tesseramento dei soci della Pro Loco di Offida, mentre il giorno successivo (domenica 19 febbraio) si svolgerà la Domenica dei Parenti.

Giovedì Grasso 23 febbraio alle ore 12 presso la sala consigliare ci sarà la consegna delle chiavi della città da parte del sindaco Valerio Lucciarini ad una delle Storiche Congreghe offidane. Alle ore 15 al teatro Serpente Aureo ecco Bambini in Maschera, ingresso omaggio a tutti i bambini e classico concorso per la maschera più bella. Dalle ore 22, nel centro storico, è prevista una serata in allegria con musica e le Storiche Congreghe offidane.

Venerdì 24 febbraio ecco lu Bov Fint. Si inizia alle ore 9 con quello dei bimbi, poi con quello dei ragazzi (ore 10). Alle 14.45 per le vie cittadine inizierà la caccia a lu Bov Fint che richiamerà ad Offida un gran numero di persone. Sabato 25 febbraio alle ore 22 Veglionissimo al Serpente Aureo. La domenica di Carnevale si aprirà alle ore 15 con musica ed allegria nel centro storico per poi trasferirsi tutti alle ore 22 al teatro Serpente Aureo per il Veglionissimo Mascherato , con relativo concorso a premi per i gruppi che si esibiranno sul palcoscenico.

Lunedì sera 27 febbraio ennesimo veglione al Serpente Aureo con l’ingresso in teatro delle Storiche Congreghe Offidane. Gran finale martedì 28 in Piazza del Popolo con Maschere in Festa ed alle 19 la canonica accensione dei “V’ Lurd” che chiude, come tradizione vuole, la lunga kermesse carnacialesca offidana. In questa occasione come per lu Bove Fint è d’obbligo lu guazzarò.

foto tratta da Google

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento